Vecchie foto…

Pubblicità

Di

Questa sera stavo imboccando una signora sdraiata a letto e le parlavo.
Alzaheimer all’ultimo stadio come quasi tutti nel piano in cui attualmente lavoro.
Le parlavo e le raccontavo della sua vita, o meglio, delle poche cose che sapevo della sua vita.
È una signora bella, dagli occhi intensi che parlano di cose che la sua voce non sa più dire.
Sul tavolo ci sono alcune foto
Ritraggono momenti felici tra un marito e una moglie, tra una mamma e una figlia, tra una donna e le sue amiche e ancora tra una giovane nonna e i suoi nipoti.
Deve essere lei, ho pensato, perché queste foto sono sul suo tavolo.
Così osservavo il volto ritratto nelle cornici e lo paragonavo alla signora a letto che stavo aiutando a mangiare.
Non sono riuscita a riconoscere la stessa persona
Solo una vaga somiglianza …. lontana
La malattia ti allonta dalla tua vita, la vecchiaia ti rende un’estranea nell’immagine di te stessa

Queste sono foto della mia mamma da ragazza, lontana dalla mamma che ho conosciuto, anni luce dalla mamma degli ultimi mesi, dalla vecchia tartaruga che vedeva in lei mia figlia di sei anni.

vecchie foto 1

Ma per me la mia mamma era sempre bellissima, la mia mamma per me era sempre uguale, la mia mamma per me, a parte i primi momenti in cui la rivedevo cambiata il mese dopo alla mia ultima visita, tornava a essere la mia mamma di sempre: gli occhi belli, lo sguardo accogliente e il profumo di mamma unico e inconfondibile

E adesso le mie signore per me sono tutte belle, tutte amorose, tutte uniche e preziose e cerco di riportare ai loro occhi la bellezza riflessa nei miei
Perché l’anima, l’essenza delle persone, resta intatta nella vecchiaia e anche nella malattia

*Ausiliaria di cura

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!