Gaszebo – Gli eventi in Ticino dal 25 al 31 Gennaio

Pubblicità

Di

“Sale la nebbia sui prati bianchi, come un cipresso nei camposanti. Un campanile che non sembra vero, segna il confine fra la terra e il cielo. Ma tu che vai, ma tu rimani, vedrai la neve se ne andrà domani, rifioriranno le gioie passate col vento caldo di un’altra estate!” Anche se l’inverno, magistralmente cantato da Fabrizio De André in questa canzone, sarà il nostro inseparabile compagno di viaggio nel corso della settimana che verrà, non è mica detto che si debba rimanere per forza rintanati in casa a farsi cullare dalla tristezza e dalla malinconia. Dare un’occhiata a GASzebo vi può essere d’aiuto per capire cosa fare e dove andare per rallegrare le vostre serate e il vostro animo. Eccovi la nostra consueta selezione di appuntamenti per i prossimi sette giorni sette, sette raggi di sole pensati apposta per fare a meno della pillolina della vitamina D. E se, casomai, vi venisse voglia di scriverci fatelo a gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 25 gennaio 2019 “Andromaca con Cambusa Teatro”

Approfittando dell’assenza da casa di Neottolemo, figlio di Achille, in viaggio al tempio di Apollo, tra i membri della sua famiglia scoppia una lite furibonda. La giovane moglie Ermione è infatti gelosissima della schiava Andromaca che ha dato un figlio a Neottolemo. Ad aiutarla nel compiere la vendetta uccidendo l’avversaria in amore e il figlio è arrivato anche il padre di Ermione, Menelao. Insomma eccovi servita la classica tragedia greca adattata da Giovanni Guerrieri per Cambusa Teatro. Alle 20.30, in via della Posta 15 a Locarno, va in scena l’anteprima assoluta dello spettacolo tratto da Euripide.

www.cambusateatro.com

Sabato 26 gennaio 2019 “Peter Kernel & Their Wicked Orchestra al Sociale”

La band dei Peter Kernel si muove da sempre in territori musicali a cavallo tra Art Punk, Post Pop e Indie Rock. Nelle sue esplorazioni del mondo attorno a sé, notevole è quello che ha portato alla nascita della Wicked Orchestra e dell’album omonimo composto da sei brani, di cui uno inedito, con nuovi arrangiamenti realizzati con i loro “wicked friends”: Zeno Gabaglio, Martina Jacoma, Boris Tarpini e Kety Fusco. Il risultato è un bel cocktail dove le parti vocali a volte dolci a volte gridate, le melodie deformate e i ritmi impetuosi si alternano ad archi melodici e armonie cantabili. Insomma, con il violoncello, l’arpa e l’armonium della Wicked Orchestra la musica dei Peter Kernel è ormai in orbita attorno a Saturno. L’imbarco per questo viaggio interstellare è alle 20.45 al Teatro Sociale di Bellinzona.

www.teatrosociale.ch

Domenica 27 gennaio 2019 “Se questo è un uomo, per non dimenticare col MAT”

In occasione della Giornata della Memoria, gli allievi del corso adolescenti avanzati del Centro Artistico MAT di Lugano, mettono in scena al Teatro Il Cortile di Viganello, lo spettacolo “Se questo è un uomo”, ispirato all’omonimo testo di Primo Levi. Mirko D’Urso e il MAT hanno voluto dare a questi brillanti allievi la possibilità di riproporre, in occasione di questa ricorrenza che non va per nessun motivo dimenticata, il loro lavoro di fine anno didattico 2017/18 già presentato al Foce lo scorso mese di giugno. Due le repliche previste per oggi, una alle ore 16.00 e l’altra alle 19.00, mentre domani, lunedì, la replica è prevista alle ore 20.00.

www.m-a-t.ch

Lunedì 28 gennaio 2019 “La gioventù dibatte a Bellinzona”

La Biblioteca Cantonale di Bellinzona ospita quest’evento che si svolgerà sull’arco dell’intera giornata. Gli studenti vengono via via a contatto con argomentazioni e pareri pro e contro rispetto a temi dell’economia, dell’ecologia e della società più in generale. Sono così chiamati a dibattere su temi controversi, a presentare con successo la propria posizione e a rispettare le opinioni degli altri. Queste basi permettono ai giovani di essere ben preparati per partecipare e dare il loro contributo alla vita e al dibattito politico.

www.yes.swiss/it/programme/jugend-debattiert

Martedì 29 gennaio 2019 “Cà méa intima vivacità al Canvetto”

Dopo la personale allestita nel 2015 e intitolata “Vivere”, Katya Snozzi torna e presenta negli spazi del Canvetto Luganese il suo ultimo lavoro. L’ormai più che affermata fotografa ticinese mostra una sorprendente quotidianità fatta di luci e ombre, dettagli e elementi che caratterizzano i suoi spazi intimi. Attraverso il suo sguardo artistico e la sua sensibilità Katja ci porta a scoprire e riscoprire nuovamente, con altri temi e altri soggetti, la vivacità e la variegata bellezza della fotografia contemporanea svizzera. Il vernissage previsto alle 18.00 sarà introdotta da Pierre Casè e da Ingeborg Lüscher.

www.f-diamante.ch

Mercoledì 30 gennaio 2019 “Destinatario sconosciuto a Villa dei Cedri”

Il Teatro Sociale di Bellinzona propone questo spettacolo con gli interventi musicali di un gruppo di coristi diretti da Daniela Beltraminelli e un allestimento pensato appositamente per gli spazi del Museo Villa dei Cedri. Dopo 10 anni di repliche de “Il Vicario” di Rolf Hochhuth, Rosario Tedesco torna ad affrontare i fatti che hanno ferito la Germania e l’Europa durante il nazismo. Stavolta la sua attenzione è rivolta agli anni precedenti lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale: tra il 1932 e il 1934 quando con l’ascesa al potere di Hitler le ombre si stendevano su un’intera nazione ancora ignara delle conseguenze di quello che sarebbe poi stato definito un delirio e, in modo non meno ipocrita, un’infatuazione. Tratto dal breve romanzo epistolare di Katherine Kressmann-Taylor “Destinatario sconosciuto” lo spettacolo va in scena alle 20.30 negli spazi di Villa dei Cedri.

www.teatrosociale.ch

Giovedì 31 gennaio 2019 “Bandir Gennaio in Città Vecchia”

A Locarno va in scena il tradizionale corteo per scacciare l’inverno con pentole mestoli e chi più ne ha più ne metta facendo un gran fracasso. Questa manifestazione della tradizione popolare locarnese riunisce centinaia di bambini accompagnati da genitori e docenti che percorreranno le vie e le piazze della Città Vecchia. Attrezzati di vecchie pentole e coperchi, barattoli di latta legati tra di loro e altri fantasiosi strumenti, i bambini marciano per la città facendo rumore e schiamazzi. Il ritrovo è alle ore 16.30 in Piazza Sant’Antonio.

www.procittavecchia.ch

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!