Gay o lesbica? C’è una lista per te

Di

Un’idea da seguire e sostenere? In Canton Argovia, il PS presenterà, per le elezioni federali del 2019, una sottolista composta unicamente da gay, lesbiche e gender. Opportunismo? No, la strada l’hanno segnata i democratici americani.

Nelle elezioni di Midterm appena trascorse, infatti, i Democratici avevano battuto la strada di sostenere le minoranze, facendo dell’essere esclusi un punto di forza. Numerosi infatti i candidati e le candidate gay, lesbiche, bisessuali o gender (leggi qui). In un articolo recente ne parlavamo, in seguito all’elezione di Kirsten Sinema, prima donna dichiaratamente bisessuale eletta al Congresso.

“D’altronde, la scelta di candidare numerosi esponenti di minoranze sia sessuali che etniche è stata una strategia ben precisa dei Democratici, consapevoli che tante piccole realtà, una volta riunite, sono equivalenti a una grande coalizione.

Errore dei Repubblicani è dimenticarsi che, in un Paese di 325 milioni di abitanti, le minoranze se prese singolarmente sono magari risibili, ma unite sono un esercito.”

Ci sono idee interessanti, figlie di un mondo che è sempre in affanno e in corsa, un mondo che, soprattutto politicamente, deve reinventarsi continuamente se vuole mantenere il suo seguito. Dare voce dichiaratamente a queste minoranze non solo è pagante dal punto di vista elettorale, ma anche doveroso. Semplicemente la sinistra fa quello che ha sempre fatto ma più dichiaratamente.

Viviane Hösli, co-presidente delle donne socialiste argoviesi, spiega che nella lista saranno presenti otto persone, che rappresentano tutti i generi. Questa proposta è inoltre un segnale forte a sostegno dei diritti di omosessuali lesbiche e gender e un modo di attirare l’attenzione sulle discriminazioni a cui sono sottoposti troppo spesso.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!