Il sindaco di Amatrice smonta le balle

Di

(Sui social, la risposta del sindaco di Amatrice, che stufo delle foto false postate da simpatizzanti leghisti e Cinque Stelle e raffiguranti campi profughi sotto la neve, smentisce e mette il governo attuale di fornte alle sue responsabilità NdR)

La neve in montagna c’è sempre stata, non è che ci lamentiamo della neve e non ci sono state nevicate importanti. È chiaro che sta nevicando, c’è della neve in una situazione fragile specialmente sulla rete stradale e sugli alloggi temporanei, che comunque sono piccoli villaggi meno confortevoli dei tempi di pace prima del terremoto. Non è che esistono strutture provvisorie, tendopoli o cose del genere. Le persone ormai sono tutte quante dentro queste soluzioni abitative di emergenza fatte dallo Stato che sono gestibili, gestite con i loro problemi. Riguardo la neve direi che non è il nostro problema. La situazione è migliore o peggiore rispetto all’anno passato? Dal punto di vista psicologico peggiore. Dal punto di vista strutturale forse un po’ meglio, ma dal punto di vista della testa il senso di abbandono è peggiore. Ci sono regole approssimative, poco coraggio, poca serietà. Questo è stato un anno in cui durante le feste ci hanno fatto capire che siamo più soli dell’anno passato.

Pubblicare le foto delle tende provvisorie e delle forti nevicate del 2017 spacciate per una situazione odierna non corrisponde a verità, quanto piuttosto un atto di propaganda che sfrutta i cittadini di Amatrice e le istituzioni locali che si sentono più abbandonate rispetto agli anni precedenti.

Il governo del Cambiamento, formato dal Movimento 5 Stelle insieme all’alleato Lega dei “prima gli italiani”, è quello che più di tutti oggi dovrebbe occuparsi del destino dei residenti di Amatrice, avendo in parlamento i numeri per fare ciò che vuole. Anziché accusare governi precedenti, agisca e risolva subito i problemi, perché tocca a lui risolverli.

Filippo Palombini

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!