Gaszebo – Gli eventi in Ticino dal 22 Febbraio al 28 Febbraio

Di

“È difficile stare al mondo, quando perdi l’orgoglio. Ho capito in un secondo che tu da me volevi solo soldi. Come se avessi avuto soldi, soldi. Prima mi parlavi fino a tardi, tardi. Mi chiedevi come va, come va, come va. Adesso come va, come va, come va.” Intendiamoci, per fortuna non è sempre e solo una questione di soldi così come cantava Mahmood sul palco del Teatro Ariston, fresco vincitore del Festival di Sanremo. A volte il tempo, speso a fare quello che ci piace vale milioni. A teatro, a un concerto, a una conferenza magari pure gratuita. Ecco perché il suggerimento è di prendervi del tempo e con davvero pochi soldi, soldi decidere di valorizzarlo facendo qualcosa di bello, bello. Date un’occhiata alla nostra selezione d’appuntamenti per i prossimi sette giorni sette, sette proposte per tutte le età e tutte le tasche. E se casomai vi avanzasse qualche spicciolo di tempo e vi venisse voglia di scriverci fatelo a gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 22 febbraio 2019“Notte Abanda al Foce”

A partire dalle 21.00 al Foce di Lugano va in scena una serata del Festival di Freschezze Musicali e Soluzioni Ludiche per combattere il freddo! il festival “Fresh” propone Vera Trachsel e Marta Margnetti (Millepiatti) che cucineranno e saranno di conforto, pronte ad accogliere gli avventori in un mondo magico ed ipnotico dove tutto può accadere. In sottofondo il gruppo rap Uochi Toki che si presenterà con uno show laser 3D. Segue a partire dalle 23.15 “Le festival de l’amour” , un collettivo di musica elettronica, gabber, hardstyle, oscura psytrance, polka e marcia tedesca. È poi il turno di Camilla Sparksss, all’una meno un quarto, la principessa dell’elettronica sperimentale e dark, pronta ad ipnotizzarci con il suo nuovo disco: una tempesta di onde elettroniche istintive e primitive, ritmi ritmati e voci ruvide. Infine, l’ultimo a farci bailar e “sudare” sarà Sauna a partire dalle 2.00, già ospite del Buskers Festival 2018.

www.freshlugano.ch

Sabato 23 febbraio 2019“Adotta un diritto a La Filanda”

Alle 15.00, a La Filanda di Mendrisio propone un attività perfetta per le famiglie. Il mese di febbraio il Centro Culturale La Filanda lo dedica alla Croce Rossa. E così, il pomeriggio di sabato, sarà dedicato ai bambini dai 6 ai 10 anni con l’atelier “Adotta un diritto” tenuto da Bruna Ferrazzini. Attingendo dalla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che quest’anno festeggia il 30° anniversario, i bambini potranno scegliere di illustrare uno dei diritti su di una cartolina e realizzare un pin. Nel centro sarà possibile trovare materiale informativo sull’operato del movimento, sui corsi di formazione offerti, oltre a gadget e a un box per la raccolta dei vestiti usati.

www.lafilanda.ch

Domenica 24 febbraio 2019“Un’adolescente allo sbaraglio al Paravento

Al Teatro Paravento di Locarno, i Giullari di Gulliver ripropongono la storia di Biancaneve dove, la celebre fiaba dei fratelli Grimm, è presentata come un gioco d’attori a cui partecipano parole, corpo e movimento. I due attori in scena passano rapidamente da un personaggio all’altro, condividendo con il pubblico un’esperienza che risulta essere comprensibile a diversi livelli di lettura. Il dialogo da un’anima all’altra, o dell’anima con se stessa, è il loro strumento di lavoro nel restituire allo spettatore il senso profondo di una fiaba che Disney a infarcito di nani ma che, più che di loro, parla delle vicissitudini di un’adolescente con tutto quello che questa età di passaggio comporta.

www.teatro-paravento.ch

Lunedì 25 febbraio 2019 “Noi, Robot a LuganoInScena”

Nell’ambito della rassegna MAT, “Noi, Robot” tratta il tema di cosa voglia dire essere umano e cosa sia l’amore nell’era delle macchine pensanti. Può esistere una relazione sentimentale fra un essere umano e una macchina? E ancora, cosa vuol dire essere umano? Massimiliano Robbiani a quale categoria appartiene? Una pièce che esplora gli abissi del cervello umano e, allo stesso tempo, vuole capire dove sta andando il campo dell’Intelligenza Artificiale e come si stanno evolvendo i nostri “cervelli” artificiali. Lo spettacolo fa infine riferimento all’altro “cervello collettivo” che ci comprende, l’Universo, visto come un sistema complesso per molti versi simile al cervello.

www.m-a-t.ch

Martedì 26 febbraio 2019 “Ombres sur Molière al Sociale”

Versailles, 1664. Dopo vent’anni di una vita itinerante fatta di miserie, re Luigi XIV offre a Molière e alla sua compagnia la direzione del teatro di corte. Il celebre drammaturgo intende approfittare di questa sua posizione per fare i conti con la marea di potenti e ipocriti che pullula a corte, primi fra tutti certi rappresentanti del clero. La data del suo provocatorio spettacolo intitolato Tartufo si avvicina sempre più. La cronistoria di un artista la cui opera scatena una censura politico-religiosa senza precedenti, un capocomico alle prese con i suoi problemi personali e professionali, e la quotidianità degli attori nel XVII secolo, che ancora venivano seppelliti fuori dai cimiteri se non rinnegavano in punto di morte il loro mestiere. Una pièce ispirata alla vita di Molière e all’affaire Tartufo, perché le storie di ieri non sono poi così diverse da quelle di oggi. In scena, al Teatro Sociale di Bellinzona, alle 20.45. Lo spettacolo è in francese.

www.teatrosociale.ch

Mercoledì 27 febbraio 2019“Buon anno, ragazzi al Teatro di Locarno”

Il Teatro di Locarno, alle 20.30 ci propone una commedia davvero esilarante sull’incapacità di esprimere i nostri sentimenti, di utilizzare un vocabolario leale e perché no, dolce, con le persone che ci sono più vicine. Il protagonista, Giacomo, è un insegnante di filosofia, scrittore precario, compagno e padre ancora più precario, che si trova a passare da solo, per sua scelta, la notte di Capodanno. A poco a poco però questa solitudine svanisce e la sua casa si riempirà di persone che, invece, per un motivo o per un altro, consapevolmente o inconsapevolmente, hanno in qualche modo bisogno di lui. In pratica, la storia di Matteo Salvini e del suo ultimo Capodanno.

www.teatrodilocarno.ch

Giovedì 28 febbraio 2019 “Il carnevale Rabadan ai blocchi di partenza”

Il carnevale, di rito romano, comincia proprio oggi, questa sera alle 21.00, con la consegna delle chiavi da parte del sindaco. Per Bellinzona, si sa, sono i giorni più pazzi e divertenti dell’anno. È una settimana di festa. Venerdì la sfilata dei bambini delle scuole elementari e materne del Bellinzonese. Sabato la sfilata delle mitiche Guggen, anche quelle d’oltre San Gottardo. Domenica poi è il momento per i carri di sfilare lungo il centro storico della Turrita con circa duemila comparse tra carri e gruppi, capitanati dal regnante più famoso del Ticino. Re Filippo, detto il Lombardone? No no, re Rabadan. Il tutto accompagnato da altri piccoli e grandi eventi come il concorso per la maschera più bella, il tiro alla fune, senza dimenticare le decine di tendine dove mangiare, bere e ballare fino alle prime ore del mattino.

www.rabadan.ch

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!