Franco Denti poliedrico e polipartitico

Tre legislature con tre partiti diversi, sempre la stessa pubblicità, quattro mandati a capo dell’Ordine dei medici. In Ticino c’è un’associazione di categoria, o è solo un feudo del caro dottore?

Di

L’Ordine dei Medici deve amare davvero tanto Franco Denti, e Franco Denti deve contraccambiare con fervore. Al punto che si fatica a capire dove comincia uno e dove finisce l’altro. La sua storia d’amore ha resistito negli anni e per quattro mandati, con uno stipendio, come sappiamo, di 340’000 franchi l’anno, molto di più di un Consigliere di Stato. Nel lontano 2011, quando Denti era ancora fieramente PPD, l’Ordine scriveva:

“L’Ordine dei Medici, che da anni opera come componente trasversale del tessuto socioeconomico del Cantone, “vede nella candidatura Denti l’opportunità di porre al servizio del Paese una personalità poliedrica che, in anni di impegno, ha maturato una grande capacità di comprensione e di propositività che ne fanno un medico riconosciuto in più ambiti per le importanti competenze maturate in campo economico sanitario a livello svizzero”.

Denti da allora più che poliedrico, divenne polipartitico, infatti lo ritroviamo campeggiare su una pubblicità nel 2015, in cui sempre l’Ordine che lo foraggia come un purosangue, gli paga la solita mezza paginetta sul Mattino:

Il tempo passa, Denti coi Verdi non ci va più tanto d’accordo, e passa nelle file dell’UDC per queste elezioni, ma la storia d’amore con l’amante inossidabile è più salda che mai. L’ordine-Denti è ormai una cosa sola e ricompare la stessa pubblicità, pure con la stessa frase, sempre pagata dall’associazione che ormai ha una sola faccia. Stavolta Denti elimina dalla rosa di coloro che sono sostenuti i suoi correligionari Verdi.

Tra quattro anni, quando probabilmente lo stipendio di Denti a capo dell’Ordine sarà lievitato oltre i 400’000 franchi (e vorrete mica che non si valuti il rincaro, eh?), ci aspettiamo un tuffo nel Partito Liberale, dove Denti riscoprirà valori che pensava atrofizzati e sopiti, quelli del pro saccoccia. L’amante fedele, di nuovo pubblicizzerà il suo protetto, con la convinzione che la politica non si fa con gli ideali ma con le lobby. Mi raccomando, curiamo il Ticino!

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!