Gaszebo – Gli eventi in Ticino dall’1 al 7 Marzo

Pubblicità

Di

“Signor Rossi cosa vuoi? Un gelato al Polo Nord, un castello di cacao, tre bignè, sei caffè, trentatré marron glacé. E poi, e poi, e poi? Signor Rossi cosa vuoi? Pilotare un Auto Jet, far la doccia di champagne, con un frac rococò e sbancare il casinò. E poi, e poi, e poi? W la felicità! Chi la cerca non ce l’ha! Ma dov’è? Ma dov’è? Chi lo sa?” Il povero Signor Rossi, alla costante ricerca della felicità, chissà lui come si travestirà per questo Carnevale. Ma per fortuna la felicità non è sempre e solo una questione di maschere. Maschere, balli e feste che certamente a carnevale non possono mancare. Ma non di soli veglioni è fatta questa settimana. La prova? Date un’occhiata alla nostra selezione d’appuntamenti per i prossimi sette giorni sette, sette proposte pensata per chi, accanto al carnevale, magari avesse voglia di fare anche dell’altro. E se casomai vi avanzasse del tempo per scriverci che cos’è per voi la felicità fatelo a gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 1 marzo 2019 “Nel tempo degli dèi – Il calzolaio di Ulisse”

Ex guerriero ed eroe, l’Ulisse di Marco Paolini e Francesco Niccolini si è ridotto a fare il calzolaio viandante che, da dieci anni, cammina verso non si da dove con un remo in spalla, secondo la profezia che il fantasma di Tiresia gli fa nel suo viaggio nell’aldilà, narrato del X canto dell’Odissea. Questo Ulisse pellegrino e invecchiato si nasconde, inventa storie alle quali non solo si finisce col credere, ma che diventano realtà e addirittura mito. Sono storie di dèi, mostri, uomini e guerrieri, maledettamente imparentati e legati fra di loro. Questo e molto altro, sotto le mentite spoglie di un calzolaio – anzi, del calzolaio di Ulisse –, racconta il protagonista ad un giovanissimo capraio incontrato apparentemente per caso. Alla Sala Teatro del LAC di Lugano alle 20.30.

www.luganoinscena.ch

Sabato 2 marzo 2019 “Jazz, the only way all’Otello di Ascona”

Al Cinema Otello di Ascona, alle 16.30, si proietta il documentario di Jacques Matthey su una delle figure più importanti della musica del XX° secolo: Dizzy Gillespie. È stato detto e scritto moltissimo su questo geniale musicista, padre fondatore del Bebop con Charlie Parker. Ma pochi sono quelli che conoscono la storia della sua lunga e profonda amicizia con un estraneo al grande pubblico, un uomo nell’ombra, l’ingegnere Jacques Muyal, “l’unico musicista di jazz che non suona alcuno strumento “. Attraverso conversazioni, archivi inediti e brani musicali, questo film racconta la storia di un’amicizia tra un trombettista geniale e un folle appassionato di jazz.

www.locarnocinema.ch

Domenica 3 marzo 2019 “Rumori fuori scena a Magadino

Alle 17.00, alla Sala comunale di Magadino va in scena la commedia di Michael Frayn “Rumori fuori scena”. Le avventure di una sgangherata compagnia teatrale impegnata nella messa in scena di una commedia dal titolo “Niente addosso”. Dopo una prova generale molto tormentata, il pubblico è invitato a sbirciare dietro le quinte. Ripicche, litigi tra gli attori che si riflettono nel loro comportamento sul palcoscenico, rendendo lo spettacolo un testo mitico della comicità a teatro.

www.gruppopulcinella.tuli.ch

Lunedì 4 marzo 2019 “Isabel Green al Foce”

Isabel Green è una grande star di Hollywood. Ha appena vinto il premio Oscar come miglior attrice protagonista. È sul palco del Dolby Theater, con in mano la statuetta che sognava fin da quando era bambina: dovrebbe essere al massimo della felicità, ma qualcosa non va. Mentre all’esterno cerca di dissimulare fingendo emozione e imbarazzo, dentro di lei un turbine di pensieri la porta lontano, in una dimensione solitaria in cui le riflessioni sulla propria vita si mescolano al tentativo di far fronte alla situazione attuale, fino al culmine tragicomico che la porta a rompere ogni convenzione sui “discorsi d’accettazione” e a mettere in discussione le principali certezze della sua stessa esistenza. Nell’ambito della rassegna MAT, alle 20.30, al Teatro Foce di Lugano.

www.m-a-t.ch

Martedì 5 marzo 2019 “Musica per la corte al Conservatorio”

L’aula Magna del Conservatorio della Svizzera italiana, alle 20.30, ospita il concerto dell’Orchestra dell’Ensemble Soli Deo Gloria che eseguirà brani di due dei più grandi compositori della Wiener Klassik, Haydn e Mozart. Formata per la maggioranza da allievi della sezione Pre-College del Conservatorio della Svizzera italiana, l’Orchestra autogestita mette in mostra il grande potenziale artistico di giovani talenti come il pianista Andrea Jermini. Non di sole Guggen si vive nella settimana del Carnevale.

www.sdg-ensemble.com

Mercoledì 6 marzo 2019 “Con Plinio Martini riparte Archivi del Novecento”

Dopo il successo dello scorso anno, prosegue il viaggio nel Novecento letterario di lingua italiana con dodici nuove lezioni su altrettanti maestri della nostra letteratura. A fare da filo rosso degli incontri, ancora una volta, i preziosi materiali televisivi degli archivi RSI. Alle 18.00, presso l’Auditorium dell’USI, si terrà il secondo appuntamento di questo ciclo di incontri pubblici. È il turno di Plinio Martini, scrittore e cantore della gente ticinese e di un’epoca e una vita ancora legata a doppio filo alla tradizione contadina, di cui ricorre proprio quest’anno il quarantesimo dalla morte.

www.rsi.ch/rete-due

Giovedì 7 marzo 2019 “La migrazione degli anfibi al laghetto di Muzzano”

Con la fine di febbraio rane e rospi si svegliano dal letargo. Ed è proprio in questo periodo che il WWF organizza l’attività di salvataggio con tutti coloro che hanno voglia di rimboccarsi le maniche e dare una mano mettendo a disposizione un po’ del proprio tempo dall’imbrunire fino a tarda sera. E voi che aspettate? Chissà mai che non troviate un principe rospo o una rana principessa. L’appuntamento è a Sorengo, al laghetto di Muzzano. Per i dettagli vi rimandiamo al sito web.

www.wwf-si.ch

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!