Matrimoni per tutti: preghiamo!

Di

I matrimoni per tutti, indifferenti per censo, sesso e religione saranno presto una realtà anche in Svizzera.

Questo sta provocando seri problemi cardiovascolari ai tizi del partito evangelico o a quelli di Helvetia Cristiana. Ve li ricordate? Erano scesi in piazza in una dozzina per pregare contro il Gay Pride.

Che questi abbiano l’apertura mentale di una vongola sociopatica è un dato di fatto, sono gente che se vai al parchetto a portare il cane e li incontri ci giri alla larga e vai a chiedere protezione al primo gruppo di spacciatori che trovi.

Che poi ‘sta gente trovi ora sponda tra i legaioli salviniani e anche tra i nostrani è un fatto. Non sono magari tanti ma ci sono, sono alla stregua dei terrapiattisti o di quelli convinti che Cassis è un rettiliano (ma hanno tutti i torti?).

Basti ricordare il recente tafferuglio tra Virginia Raffaele, gli esorcisti (esistono ancora!!!) e Salvini, che non ha trovato niente di meglio di bacchettare la comica perché aveva detto “satana” durante un suo spettacolo. Si, lo so, anche noi siamo lì con la mascella pendula e lo sguardo vacuo a chiederci se magari Federico di Svevia detto il Barbarossa non ha in previsione una visita a Bellinzona e noi abbiamo sbagliato millennio.

Che poi la Raffaele è stata tranquilla, manco un sabba, nemmeno un piccolo sacrificio umano…solo un qualche Satana infilato qua e la nella canzoncina.

Eppure il mondo è questo. Conquiste che raggiungiamo e poi diamo per scontate, sono costantemente in pericolo, perché le masse di babbei pronti a farsi intortare dall’esorcista o dal crociato di turno sono fertili come il sedere di una gallina ovaiola.

A questo punto conviene essere satanisti sul serio, così almeno ci si toglie qualche soddisfazione. La menata è rapire i bambini da sacrificare di notte, non è mica come una volta, quando quei demonietti scorrazzavano abbandonati per le campagne. Oggi i pedofili ci hanno rovinato il mercato e i genitori sono attenti come marmotte alpine.

Sacrificare un gallo? Siete matti? Al limite e solo se allevato al suolo in condizioni di gioia perenne, se no ti tiri addosso gli animalisti.

Dai, si fa il sabba e ci pungiamo il dito per avere almeno qualche goccia di sangue nella scodella, attenti alle infezioni però.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!