Cinque Franchi per un Consiglio

Elezioni al risparmio, tutti per…Denti!

Di

C’è davvero ben poco da ridere. Il primo che si azzarda sono mazzate sui denti. Provate invece a chiudere gli occhi e immaginate di togliere l’unico rappresentante rimasto della sinistra dal Consiglio di Stato. Serrate le mascelle. Stringete forte i denti. Sempre ad occhi chiusi. Perfetto. Ciò che state vedendo è esattamente quello che avremmo di fronte se questa cosa davvero accadesse. Il buio più tetro. La notte più fonda e nera nella quale un Cantone già disastrato come il nostro (malgrado la narrazione corrente sia ben altra) irrimediabilmente sprofonderebbe.

Ma questo difficilmente accadrà. Certo. In molti lo sognano, ma dei desideri che affollano l’inconscio sono ben pochi quelli che si avverano una volta ben svegli. E noi satanassi, in fila per tre col resto di due, voteremo uniti e compatti affinché questa cosa non accada né ora né mai. Probabilmente perché ci piace pensare che solo avendo un po’ di rosso in Governo e tra le fila del nostro Parlamento, si potrà ancora e sempre restituire al mittente un po’ di quell’inferno che i partiti borghesi hanno disseminato per il paese.

Disagio, disperazione e malessere. Scopati tutti ben bene sotto al tappeto. Soprattutto in campagna elettorale. Dove a tenere banco ci sono invece certi pastrugni fatti ai danni di qualche manifesto elettorale. Un’elezione che, verosimilmente, ci restituirà un governo fotocopia di una politica giocata al risparmio se non addirittura al ribasso. Di chi è abituato a raschiare il fondo del barile. Ecco. E allora, facendo un altro bell’esercizio di fantasia, chissà cosa sarebbe il Consiglio di Stato con cinque Franco Denti a capo dei cinque dipartimenti.

Già. Uno come lui, che prende una barcata di soldi dall’Ordine dei Medici del Cantone in cui ricopre tre cariche, sarebbe perfetto. Invece che tre, in un gesto all’insegna della sobrietà potrebbero essere anche cinque le sue cariche. Del resto da uno che dopo il PPD è passato ai Verdi e poi ancora all’UDC ci aspettiamo che presto si scopra anche un po’ liberale e comunista. Del resto Massimiliano Ay è una persona mite pur mangiando i bambini. Sì, proprio come il buon vecchio Martin, pure noi abbiamo un sogno al passo coi tempi: cinque Franchi per un Consiglio!

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!