Ci salva la tradizione!

Di

Che dire? Siamo basiti. Era doveroso questa volta, parlare della trasmissione RSI “Politicamente Scorretto” di cui tutti avrete sentito parlare, e dello scivolone sessista avvenuto sotto gli occhi di tutti. È quasi fastidioso parlarne ancora perché il ricordo evoca dolori lancinanti nelle nostre menti.

Fortunatamente l’ente radiotelevisivo è subito sceso a più miti consigli, e invece di reiterare questa televisione spazzatura, tutta fatta di paillettes, volgarità e chiappe al vento, ha deciso di ripiegare sulla sicurezza, dando spazio alla nostra tradizione.

Che così non si sbaglia. La saggezza dei nostri vecchi ci viene ancora una volta in soccorso. La nuova trasmissione, mondata da tutte le schifezze, trarrà a piene mani da una tradizione gentile, ricca ed egualitaria in cui la donna ha sempre avuto un posto di rilievo.

Una cultura, quella elvetico-ticinese, che anche se ha dato il voto alle donne un po’ tardino, ha sempre trattato questa metà della popolazione col dovuto rispetto, scostandosi fermamente da certe grasse e orrende locuzioni o abitudini italiche, che relegano la femmina a oggetto o, se non peggio, a ricettacolo di seme maschile.

Insomma, nelle nostre radici, riscopriremo il rispetto e la considerazione che i nostri vecchi davano alle loro compagne, non solo mogli e figlie, ma anche animali da soma, mezzi di trasporto alternativi agli ungulati, oggetti di piacere, fonti di reddito a basso costo e quant’altro.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!