Cina e India rinverdiscono la Terra

Pubblicità

Di

Di solito siamo pronti a continue mazzate sul clima: allarmi, paure, ansie, disastri, deforestazioni e scioglimento dei ghiacciai, inquinamento, desertificazione…ogni tanto però qualcosa di positivo accade.

L’uomo, che sembra avviato su una china pericolosa e scivolosa, sembra avere a volte, stranamente, quella famosa capacità di reazione che con paura sembra avere persa. E ancora più curiosamente, questo segnale positivo arriva dai due giganti asiatici, Cina e India, che sono attualmente tra i maggiori inquinatori del pianeta.

Se n’è accorta la NASA, confrontando le foto satellitari. La Terra oggi è più verde di vent’anni fa, e il cambiamento, come appunto dicevamo, va in buona parte attribuito a Cina e India. Ma cosa succede in realtà? Una cosa che ha dell’assurdo, soprattutto se pensiamo alle centrali a carbone cinesi o all’espansione fuori controllo dell’India, due nazioni che sommate contano quasi due miliardi e settecento milioni di anime.

Sembra, però, che Cina e India non vogliano solo sfruttare la Terra e le sue risorse per guadagno, ma che abbiano anche ambiziose politiche di rinnovo del verde.

Recentemente in India, in seguito a una campagna di sensibilizzazione, 800.000 indiani hanno piantato 50 milioni di alberi in sole 24ore, un record certificato anche dal Guinnes dei primati.

La NASA ha comunque ottenuto questi dati comparando immagini moderne con immagini satellitari di 20 anni fa. In principio si credeva che il riscaldamento climatico, portando aria più calda e umida, avesse favorito la crescita degli alberi, ma dopo un approfondimento, l’ente spaziale statunitense ha realizzato che il “rinverdimento” era sproporzionatamente localizzato in India e Cina. Questo dato non si sposava però con le teorie che imputavano al riscaldamento la ricrescita degli alberi, dato che in tal caso zone come l’alta Siberia o il Canada avrebbero dovuto essere altrettanto verdi.

Un grafico della Nasa mostra l’aumento percentuale del verde dovuto ad attività umane per nazione. L’India è molto sopra la media, ma viene sovrastata a sua volta dalla Cina, capace di aumentare artificialmente la sua superficie verde del 10%. Sembra dunque, o almeno lo speriamo, che nonostante la deforestazione dovuta all’urbanizzazione delle due nazioni negli anni ’70 e ’80, gli sforzi dei due giganti asiatici permetta di contribuire ad invertire una tendenza che sembrava inarrestabile.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!