Gaszebo – Gli eventi in Ticino dal 10 al 16 Maggio

Di

“Santa voglia di vivere e dolce Venere di Rimmel. Come quando fuori pioveva e tu mi domandavi se per caso avevi ancora quella foto in cui tu sorridevi e non guardavi. Ed il vento passava sul tuo collo di pelliccia e sulla tua persona e quando io, senza capire, ho detto sì.” Così cantava qualche anno fa Francesco De Gregori. Comunque sia, a prescindere dal trucco, da ombretto, rimmel e mascara, i suggerimenti che GASzebo ha messo insieme per voi sono pensati anche per chi ha un look acqua e sapone! Per alimentare la vostra autostima guardandovi allo specchio e invogliarvi a uscire eccovi alcuni preziosi suggerimenti per i prossimi sette-giorni-sette. E se casomai vi venisse il desiderio di scriverci o di proporci un evento che vi sta a cuore o chissà cos’altro ancora fatelo con un’email a gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 10 maggio 2019 Libre al Cinema Leventina”

Cédric Herrou, agricoltore, coltiva i suoi olivi a La Roya, una valle nel sud della Francia al confine con l’Italia. Il giorno in cui incrocia su dei sentieri degli esiliati, decide, insieme ad altri abitanti della valle, di accoglierli offrendo loro un rifugio e aiutandoli a presentare la loro domanda d’asilo. Agendo in questo modo però, viene considerato fuorilegge. Michel Toesca, amico di lunga data di Cédric e residente a la Roya, l’ha seguito per tre anni. Testimone interessato e sensibile al tema, cinepresa sempre a portata di mano, ha partecipato e ha filmato quotidianamente questa resistenza cittadina. Questo film è la storia della lotta di Cédric e di tanti altri. “Libre” di Michel Toesca verrà presentato alle20.30 al Cinema Leventina di Airolo, nell’ambito del Film Festival Diritti Umani Lugano.

www.festivaldirittiumani.ch

Sabato 11 maggio 2019 I Denti della Vecchia al Canvetto”

Trentacinque scatti per presentare “I Denti della Vecchia”, un’opera incentrata sul gruppo di montagne più conosciuto e riconosciuto dai Luganesi che la Fondazione Diamante è lieta di presentare nella propria galleria-ristorante. Grazie alla meticolosa ricerca artistica del fotografo Giuseppe Pennisi, questa mostra ci porta a scoprire ben più di un paesaggio montagnoso. Flora e rocce sono immortalate attraverso tecniche sperimentali e presentate in alternanza a scatti paesaggistici. Un’esposizione poliedrica dai molteplici e ampi orizzonti. Al Canvetto Luganese alle 17.00 è in programma il vernissage.

www.f-diamante.ch

Domenica 12 maggio 2019 Susina e Festival Il Maggiolino al Foce”

C’era una volta un mattino e proprio quel mattino, proprio quello là… Susina, una ragazzina che veste solo di viola, preparandosi per uscire, trova nella borsetta un piccolo seme. È l’inizio di un viaggio davvero speciale nel quale, attraverso il gioco con le ombre, Susina incontra molti personaggi a cui ogni volta fa un dono e da cui riceve sempre in cambio qualcosa che è l’evoluzione del suo dono. Perché attraverso la condivisione, diventa possibile la trasformazione. La storia di Susina è una fantasticheria, un gioco di bambini per raccontare la meraviglia della curiosità, il gusto della scoperta ed è solo uno dei tanti spettacoli in programma per l’edizione 2019 del Festival il Maggiolino. In programma alle 16.30, al Teatro Foce di Lugano.

www.teatro-pan.ch

Lunedì 13 maggio 2019 “Mozambico: salute e sviluppo con l’acqua pulita a La Filanda”

Alle 18.30, alla Filanda di Mendrisio si parlerà del progetto PROGOAS, conclusosi con successo alla fine di giugno dell’anno passato. Infatti, nel corso del 2018, alcuni cittadini di Mendrisio hanno reso possibile la diffusione dell’acqua pulita e la promozione dell’igiene nelle province di Cabo Delgado e Nampula (nel Nord del Mozambico), garantendo alle popolazioni svantaggiate delle campagne assistenza medica e le basi minime per una vita dignitosa. Inoltre, con l’acqua pulita e l’adozione di corrette pratiche igieniche, i bambini si ammalano di meno, crescono in salute e possono frequentare regolarmente la scuola. Durante la serata, oltre alla presentazione dei principali risultati ottenuti, si discuterà anche delle sfide future nel campo della cooperazione idrica.

www.helvetas.ch/it

Martedì 14 maggio 2019 “Dentro la musica con Claude Hauri”

Perché ci piace la musica? Come fa ad agire in noi in modo tanto profondo? Come arriva un compositore a “pensare”, a progettare la sua musica? Quali sono i tratti distintivi di un’epoca, di uno stile, di un’opera, di un’interpretazione come quella del periodo barocco? Come si fa a riconoscerne e apprezzarne le differenze e le particolarità? A queste e ad altre domande prova a rispondere il ciclo d’incontri intitolato “Dentro la musica”. Gli appuntamenti, informali e accompagnati da un rinfresco, sono condotti dal direttore artistico di Musica nel Mendrisiotto, Claude Hauri, che ci porta alla scoperta del magico mondo della musica. A partire dalle 13.40 sarà possibile accedere alla Sala Musica nel Mendrisiotto presso il Museo d’arte di Mendrisio dove verranno offerti caffè e biscotti. 

www.musicanelmendrisiotto.com  

Mercoledì 15 maggio 2019 Living in the Future’s Past al Cinema Lux”

Alle 20.15, al Cinema Lux Art House di Massagno, verrà presentato in lingua originale, ma con i sottotitoli in italiano, il film di Susan Kucera “Living the Future’s Past” con Jeff Bridges, Piers Sellers e Leonard Mlodinow. Un bel documentario che si propone come un’attenta analisi dei grandi cambiamenti che l’azione umana ha causato e sta causando sull’ecosistema del nostro Pianeta, ma con uno sguardo anche sul nostro passato. In che tipo di mondo vogliamo vivere? Il tema del film è un confronto lucido e disarmante fra il futuro come si sta delineando in tutta la sua allarmante drammaticità e il passato così com’è stato. Il documentario, pluripremiato nei vari festival, viene proiettato per la prima volta anche nella Svizzera italiana.

www.saettaverde.ch

Giovedì 16 maggio 2019 “Umani e umanoidi. Vivere con i robot all’USI”

Tra vent’anni potrebbe esserci un amico umanoide in ogni casa del Ticino ad assistere i nostri nonni, pronto a portare a scuola i nostri figli e prepararci il caffè. Oppure ancora ad aiutare l’uomo nei lavori domestici, intervenire accanto ai chirurghi nelle sale operatorie, affrontare situazioni estreme, dai disastri naturali ai conflitti. In un futuro non poi così lontano l’uomo vivrà e lavorerà con robot costruiti a sua immagine e somiglianza, sempre più sofisticati negli aspetti cognitivi come in quelli emotivi. Una prospettiva da romanzo di fantascienza alla Isaac Asimov davvero affascinante che suscita anche qualche domanda. Per esempio: macchine che sanno decidere, scegliere, pensare hanno anche delle responsabilità nei nostri confronti? E noi, a nostra volta, abbiamo responsabilità verso di loro? Di tutto questo ci parlerà a partire dalle 20.30 nell’Aula Magna dell’USI di Lugano lo scienziato Roberto Cingolani, direttore scientifico dell’Istituto italiano di tecnologia, dove si dedica allo studio della scienza dei materiali e delle nanotecnologie interdisciplinari.

www.athenacultura.com

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!