Cavalli da reparto geriatrico?

Franco Cavalli viene sbertucciato dal Mattino della Domenica. Il celebre oncologo ticinese sarebbe troppo vecchio per candidarsi al Nazionale. Una tesi discutibile per chi ha candidato un morto.

Di

Franco Cavalli viene sbertucciato dal Mattino della Domenica. Il celebre oncologo ticinese sarebbe troppo vecchio per candidarsi al Nazionale. Una tesi discutibile per chi ha candidato un morto.

Il foglio domenicale, a firma del caro Zio Bill, ormai una compagnia ricorrente come le flatulenze dopo i pranzi a base di fagioli e crauti,  spala un po’ della solita cacca domenicale su Greta Gysin. Una candidatura che per la Lega è come l’aglio per i vampiri.

“(…)I verdi anguria hanno trovato la loro candidata “di punta” (?) per le elezioni federali di ottobre: ossia quella Greta Gysin che da anni vive a Zurigo, però adesso pretenderebbe di rappresentare il Ticino a Berna! (…)”

Cioè, la colpa della Gysin, nata e cresciuta in Ticino e già Granconsigliera, sarebbe di esserci tornata. Ed essere stata qualche anno a Zurigo la renderebbe inetta a rappresentare il suo Cantone? Perché invece l’impalpabile Battista Ghiggia, che non fa un caspio per quattro anni, non ha nessuna carica politica e viene riesumato solo per le Federali, quello sì che ha la polenta che gli scorre nelle vene! Ma torniamo a Cavalli, ché la Gysin si difende benissimo da sola e non ha bisogno di noi, mentre a sentire la Lega, il vecchietto ormai sarebbe out.  Il Mattino si scaglia su Cavalli:

“(…) Come l’ex Consigliere nazionale Franko Kavalli che vorrebbe tornare da Berna alla soglia degli ottant’anni! Quando si dice “il nuovo che avanza”…

Eh certo, perché riesumare il conte zio, al secolo Attilio Bignasca, dalla tomba di Tutankamon nella quale si era ritirato a riposare, quello sì che è il nuovo che avanza. Ma lo Zio Bill scorda che la Lega ha un primato inarrivabile in assoluto a livello mondiale, avendo mantenuto la candidatura del compianto leader Giuliano Bignasca che era addirittura deceduto. E se tanto mi dà tanto, è comunque meglio avere candidato un vivo che un morto.

Per cui, ragazzi, dai, non copritevi di ridicolo facendo le pulci agli altri quando in quanto a Cadregopoli siete diventati bravissimi anche voi, quando c’è da tirare in ballo il reparto geriatrico per il vostro tornaconto non vi fate scrupoli.

Ah, già che ci siamo, auguri alla Pantani, che ultimamente sembra un po’ nervosetta.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!