Foletti, sei proprio un disastro

Il Municipale di Lugano si scaglia contro i ciclisti, scordando i suoi cadaverini nell’armadio.

Di

C’è una new entry di peso nella lunga lista degli stereotipi sulla gente di sinistra e i relativi crimini contro l’umanità. 
Foletti identifica infatti gli smidollati ciclisti dalla pedalata assistita come i nuovi barbari, prepotenti e irrispettosi, oltre che, ovviamente, di sinistra. Forse era meglio che stavi zitto, Michelino, la tua uscita sui ciclisti (leggi qui) non è stata molto felice. 
Dubitiamo che tu, vicepresidente di un team di corse automobilistiche, sarai altrettanto severo nei confronti dell’invasione di strade e spazi pubblici da parte dei cafoni hi-tech motorizzati, rumorosi amanti delle quattro ruote in occasione del rally del Ticino. Nel frattempo proponiamo ai lettori una carrellata di tuoi colleghi che entrano d’ufficio nella categoria, almeno a sentire te, dei cafoni hi-tech

E per buona misura, una bacchettata sulle dita a Foletti va data, soprattutto se parliamo di cafoni. A Striscia la Notizia, l’inviato Brumotti, che insegue i maleducati che parcheggiano nei posti per disabili, regala delle belle merde da sistemare sul cofano. Una cacchina piccola anche per Foletti che parcheggia fuori dalle righe andrebbe data. Anche perché come Municipale è un pubblico ufficiale e dovrebbe dare l’esempio…ah ‘sti cafoni!

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!