In direzione ostinata e contraria

Pubblicità

Di

Chi conosce il mare saprà cosa significa per un capitano rinunciare alla propria nave, è ciò che sta facendo questa ragazza di 31 anni. Si tratta di qualcosa di infinitamente “romantico” fatto in faccia a voi ed al vostro odio vomitato dalle tastiere. Lei ha scelto da che parte stare!

Io da siciliano conosco la storia delle migrazioni, sono un po’ migrante nel DNA come tutti. Io da siciliano mi sento uomo di mare e so che i porti sono le braccia aperte di una madre che attende i propri figli, chiunque si trovi in mare è un figlio per la terra di Sicilia.

Parlate di dati, teorie, presunte leggi e altre cose a casaccio. Fotocopiate un pensiero non vostro e lo sbandierate senza ritegno. L’unico vero dato di tutta questa vicenda è che negli ultimi anni sono morti nel Mediterraneo oltre 40000 esseri umani. Provate a pensare se fossero stati vostri amici, parenti o conoscenti. Non uno ma tutti. Avreste avuto i giorni della vostra settimana impegnati per andare ai funerali per oltre 110 anni di fila ogni giorno. Ogni giorno per 110 anni.

Bisogna scegliere da che parte stare, da quale parte andare per seguire e costruire il proprio destino, così come ha fatto oggi Carola Rackete: in direzione ostinata e contraria.

Giovanni Timpanaro

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!