Antiracup, prendere a calci il razzismo

Pubblicità

Di

Si terrà domani, sabato 20 luglio 2019, al Campo di calcio  di Cresciano, l’ottava edizione dell’AntiraCup Ticino, il torneo di calcio popolare contro tutti i razzismi.

L’idea di questo torneo è nata anni fa da un gruppo di giovani che, prendendo spunto da simili manifestazioni organizzate oltre Gottardo e in Italia, ha pensato di portare anche a Sud delle Alpi un evento che riunisse sotto l’insegna del divertimento tutti coloro che vogliono dare un calcio al razzismo, al sessismo, all’omofobia. Si tratta di un appuntamento che nelle sue scorse edizioni ha sempre riscontrato un grande successo, con la partecipazione di molte squadre e un folto numero di sostenitori o semplici interessati a trascorrere una giornata in allegria, basata sul rispetto reciproco e lo scambio.

Anche quest’anno saranno 30 le squadre che scenderanno in campo per dare non solo virtualmente, ma anche concretamente, un calcio al razzismo!

Le partite inizieranno alle 11.00. Sul posto ci sarà la possibilità sia di pranzare che di cenare a prezzi popolari, e durante tutta la giornata, allietata da musica di sottofondo, sarà attiva una fornita buvette.

Durante la fine del torneo e le premiazioni (migliori migliori, migliori peggiori, miglior divisa trash e miglior tifo), previste verso le 19.45 circa, saranno organizzati un aperitivo e una cena in musica. La sera
invece si scaricherà la tensione agonistica con un dissacrante Trash party, dove si ballerà fino allo sfinimento al suono delle peggiori hit del secolo, il tutto animato da un selezionato manipolo di dj e selecter
dell’Internazionale Trash Ribelle.

L’entrata è libera e tutto il ricavato verrà impiegato per coprire le spese del torneo e per azioni che riguardano l’antirazzismo.

Odiamo il razzismo, amiamo il calcio! Appuntamento domani a Cresciano!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!