Come diventare adulto vendendo droga

Di

Se avete trovato questa serie per caso, cercando qualcos’altro, avete già commesso il primo errore. Sappiatelo. Anche perché il tema e gli ingredienti di questa serie non possono non rimandarci immediatamente a una delle pietre miliari della narrazione seriale televisiva: “Breaking bad”. Stiamo ovviamente parlando della tedesca “How to sell drugs online (fast)”, cioè traducendo il titolo in italiano: come vendere droga online velocemente. Una serie creata da Philipp Käßbohrer e Matthias Murmann e prodotta, sull’arco di sei episodi da un’ora circa, per Netflix.

Incentrata sulla vera storia di un ragazzo di Lipsia (Leipzig, in originale), in alcuni segmenti di “finto-intervista”, HTSDO (come viene chiamata per semplicità) parla di un adolescente interpretato dal protagonista principale Maximilian Mundt, che, desideroso di riconquistare l’amore della sua ragazza appena tornata da uno stimolante semestre negli Stati Uniti, entra nel mondo del traffico di droga.

Inizialmente si tratterà semplicemente di portare qualche pillola a una festa, ma presto l’affare evolverà in un vero e proprio shop online, realizzato grazie alle competenze del protagonista e del suo braccio destro – un ragazzo in sedia a rotelle afflitto da una malattia genetica mortale – entrambi esperti di informatica e con molte start-up fallite alle spalle.

La serie segue a grandi linee il filone del “coming-of-age”, il genere cinematografico anglofono che definisce qualsiasi opera incentrata sulle vicissitudini di giovani che si confrontano con l’età adulta o entrano, non senza qualche trauma, nel mondo degli adulti. Tuttavia, questa situazione decisamente estranea ai più (quella di vendere droga oline), dà una carica e una marcia in più a questa serie, interessante sia per l’accuratezza tecnica con cui i due si destreggiano nell’ambiente del crimine organizzato, sia per le situazioni di normalità espresse attraverso dialoghi attenti e ben scritti oltre che pensati.

La piccola realtà dipinta della cittadina tedesca in cui la serie è ambientata ha un che di sufficientemente realistico per rendere il tutto credibile e apprezzabile. Non ci vorrà molto a far nascere e crescere in voi il desidero di vedere che cosa accadrà ai ragazzi nelle serie successive. To be continued.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!