Ditegli che è finita

Pubblicità

Di

C’è un uomo disperato, bolso, gretto, sui 45 portati male, che si aggira tra Palazzo Chigi, Palazzo Madama e il Papeete Beach di Milano Marittima, ha aperto una crisi di governo che non aveva la più pallida idea di come chiudere, ha fatto cadere un esecutivo che era ai suoi piedi con la scusa dell’unico No in 14 mesi di sadomasochismo (a voi chi è il sado e chi è il maso), ha evocato indicibili inciuci tra uno che fino all’altroieri accusava l’altro di essere “il partito di Bibbiano”, brandisce rosari in aula, invoca la protezione della Vergine Maria, cita Mussolini a sua insaputa, ha depositato una mozione di sfiducia al premier, salvo ritirarla tre giorni dopo, ha compiuto così tante giravolte che ha finito per sfiduciarsi da solo, è riuscito a trasformare in mezz’ora un avvocatuccio di provincia pavido e tremante in una via di mezzo tra Calamandrei e Churchill a Yalta, ha rinunciato a fare contemporaneamente il ministro degli Interni, il vicepremier e il premier per diventare il capobastone del terzo gruppo parlamentare, e si prepara a trascorrere i prossimi 3 anni all’opposizione. 

Per tutto questo ha accusato i 5 Stelle di tradimento, Renzi di congiura, i giudici di essere dei golpisti, l’Europa di tutto il resto, senza rendersi conto, tra un rutto e l’altro, che l’unico con cui può prendersela è, era ed è sempre stato se stesso.
Se per caso lo incontrate, tranquilli: non è pericoloso per gli altri, ma solo per sé. Guardatelo dritto negli occhi, dategli una carezza anche da parte nostra e ditegli che è finita.

Bacioni! 
поцелуи

Lorenzo Tosa

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!