Battista Ghiggia, libero battitore

Pubblicità

Di

“Battersi per la Svizzera, Battista Ghiggia”. Un premio allo slogan più posso delle federali di ottobre. Dai, la rimetta col nome non si può sentire, è in stile: “ se bravo sarai a Berna andrai”.

E meno male che Battista non si chiama Fotter Ghiggia, non vogliamo pensare a quale perla di slogan ne sarebbe potuto uscire.

Slogan a parte, Battista, il fantasma dell’opera, che viene riesumato ogni quattro anni, è finito nell’occhio del ciclone (oddio, cicloncino valà) per degli striscioni affissi sulle inferriate di una casa per anziani, l’Opera Charitas di Sonvico.

Una questione alquanto discutibile visto che Opera Charitas, ovviamente, riceve un bel po’ di soldi pubblici per gestire la struttura, e in seconda battuta, perché il Battista (abbiamo fatto anche noi il gioco di parole!) ne presiede il Consiglio di Fondazione.

Magari tanti vecchietti non ci stanno con la testa, ma dubitiamo che siano felici tutti di avere lo striscione del mitico “meteorino” Ghiggia sulle cancellate di casa loro.

Discutibile, molto discutibile che Ghiggia usi, come hanno detto alcuni, la casa di riposo come se fosse una sua proprietà.

Ma chi ha nominato il buon Battistino, ex PPD ora transfugo nella Lega? Il vescovo Lazzeri, che non è noto per essere uno che prende facilmente posizione. Noi che siamo puri come gigli dentro, ci rifiutiamo di pensare che il pio vescovo avalli questo modo di fare. E se fossimo in lui manderemmo un cherubino a cazziare Battista, perché la superbia e le vanterie non sono proprio evangeliche. Citandogli magari la Bibbia, Isaia, 25-11:

“Dal letamaio egli stenderà le mani
come le stende il nuotatore per nuotare,
ma il SIGNORE farà cadere la sua superbia
con le trame che ha ordite.”

Vai Lazzeri, non farti bagnare il naso, fagli capire al Ghiggia chi è che lo ha messo lì e che finite le elezioni deve tornare di nuovo nel sepolcro e ubbidirti.

A noi lascia veramente perplessi, comunque, come possa Battista Ghiggia restare dormiente come un dipnoo, quei pesci polmonati che possono rimanere nel fango essiccato anche anni e che riemergono fuori quando piove. Non fa un cirripede per quattro anni e poi fa il leghista battagliero, duro e puro per qualche mese.

Facile che ti disaffezioni, ogni quattro anni lo guardi, socchiudi gli occhi, rimugini e pensi: “ma io quello lì l’ho già visto…”

Certo, è il Ghiggia Battista che si batte per la Svizzera e che speriamo si prenda un altro rebattone, cosa alquanto probabile.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!