GASZEBO – GLI EVENTI IN TICINO DAL 20 AL 26 SETTEMBRE

Pubblicità

Di

“Il più grande spettacolo dopo il big bang siamo noi, io e te. Altro che il luna park, altro che il cinema. Altro che internet, altro che l’opera. Altro che il Vaticano, altro che Superman. Altro che chiacchiere.” Ecco. Se anche voi come Jovanotti, dopo un’estate di beach tour alla Salvini, sentite la mancanza di un Papete dell’anima e non siete capaci di vivere lontano dalle emozioni forti o di qualsiasi altro sentimento capace di shakerarvi le budella, beh, questo è il momento di rimboccarvi le maniche e segnarvi quanto passa il convento nella Svizzera italiana. Sette appuntamenti sette per esplorare l’universo della cultura e dell’intrattenimento senza corre il rischio di vagare inutilmente, spersi nell’universo mondo. E se casomai vi venisse voglia di scriverci per segnalarci ciò che più vi garba fatelo con un’email a gentecheaccende@gmail.com

Venerdì 20 settembre 2019Fiera del Fumetto al Palazzo dei Congressi

Si apre al Palazzo dei Congressi la nona edizione della fiera con i suoi fumetti, supereroi, giochi, tornei, videogame, esposizioni e workshop. Tra i banchi degli espositori provenienti dalla Svizzera e dall’Italia, si potranno scoprire le ultime novità, tavole originali e albi storici molto rari ma anche gadget e fumetti a prezzi accessibili a tutti i borselli. Tra gli ospiti alcuni protagonisti che hanno fatto la storia del fumetto: Alfredo Castelli (Martin Mystère), Mario Gomboli (Diabolik), Tanino Liberatore (Ranxerox), Silver (Lupo Alberto), Giorgio Cavazzano (Topolino) e, special guest di quest’anno, Milo Manara, conosciuto nell’universo mondo del fumetto per il fascino sensuale delle sue tavole.

www.fieradelfumetto.ch   

Sabato 21 settembre 2019 LAC in Festa a Lugano”

Due giorni di festa per il LAC. I festeggiamenti saranno l’occasione per far riscoprire al pubblico uno dei luoghi meno conosciuti del centro culturale. A fianco delle proposte in Sala Teatro, nel Museo, in Piazza Luini e nel Convento, questa sera a partire dalle 19.00 il Parco dietro al LAC diventerà il fulcro della festa, un palcoscenico a cielo aperto su cui si esibiranno formazioni di estrazione musicale diversa in una serie di concerti sotto le stelle: dagli assoli di tromba di Roy Paci affiancato dal fisarmonicista Carmine Ioanna, alle scorribande dei Bloody Mary Poppins, alla fusione tra tango, jazz, elettronica e rock dei Tango Absinthe e molto altro ancora.

www.luganolac.ch

Domenica 22 settembre 2019 Planetario astronomico a Cadro”

Tutti alla scoperta del cielo! Preferite quattro passi sulla Luna o un bel tour sul pianeta rosso? Galassie e buchi neri, vita extraterrestre e missioni spaziali. Grazie al nuovo e moderno planetario digitale de L’ideatorio di Cadro, chiunque potrà sognare di viaggiare nello spazio, ben oltre i confini del nostro sistema solare. Un viaggio fatto da musica e immagini, con affascinanti proiezioni immersive che ci porteranno dagli austeri panorami di Marte ai suggestivi anelli di Saturno, fino alle nebulose e alle galassie più remote. Fra miti e leggende, ben oltre i nostri umani confini, in compagnia di sogni, timori, e tanta meraviglia, imparando a guardare con occhi diversi questo piccolo grande pianeta che ci accoglie, la nostra casa, l’astronave Terra! Dalle 14.00 alle 18.00 all’L’ideatorio di Cadro.

www.ideatorio.usi.ch  

Lunedì 23 settembre 2019 “Coaching At First Sight allo Spazio 1929”

Un tempo ci si doveva accontentare della figura dell’angelo custode. C’era solo lui. Poi è arrivato il personal trainer e infine, da qualche tempo a questa parte, anche il coach. La sua è una tra le figure oggi di gran moda che vanno per la maggiore. Quindi la prima domanda è: mai pensato alla possibilità di un coaching? No? La seconda, invece, è: non vi andrebbe di sapere di che cosa si parla quando si parla di sta roba? Bene. Se questo preambolo vi ha solleticato la fantasia, il consiglio è di non perdervi l’incontro informativo in programma allo Spazio 1929 alle 18.30. Se siete scettici, curiosi o alla disperata ricerca di un coach e volete (come le scarpe) provarne alcuni sull’arco di una serata e magari trovare quello adatto alle vostre personali esigenze il tempo per decidere si davvero esaurendo… tic, tac, tic, tac, tic…forza e coraggio Amleto! Questo è il tuo giorno fortunato. Coach o non coach? Questo è il problema.

www.danceinyouressence.com       

Martedì 24 settembre 2019 FIT Festival 2019 a Lugano”

Il “Festival Internazionale del Teatro e della Scena contemporanea” detto anche FIT s’inaugura oggi con “GiroVago alias il mio Viaggio” ispirato al testo di Jules Verne “Il Giro del Mondo in 80 giorni”. Uno spettacolo diversamente teatrale ideato da Sacha Trapletti, attore diplomato alla Scuola di Teatro “Luca Ronconi” del Piccolo Teatro di Milano e insegnante della scuola di circo e teatro DimiDimitri di Novara. In scena alle 20.30 al Teatro Foce. Ma le proposte del FIT, da oggi fino al 6 di ottobre, sono davvero tante. Teatro, performance, danza, votati all’innovazione e all’ibridazione dei linguaggi, a modalità artistiche e progettuali al di fuori delle consuetudini e delle convenzioni. Roba forte, insomma. Ecco perché per il programma completo del FIT vi rimandiamo all’indirizzo qui sotto.

www.fitfestival.ch

Mercoledì 25 settembre 2019 Swiss Made alla Bibliomedia”

“Swiss Made” è uno spettacolo che tra musica e parole s’interroga e fa luce su pregi e difetti di noi svizzeri. Lo fa, con uno sguardo ironico, prendendo spunto da scrittori dal passaporto rossocrociato che descrivono i nostri vizi e le nostre virtù. Un’occasione per sorridere e riflettere sulla svizzeritudine. Che sembra una malattia e forse lo è pure. Per confermare o sfatare quei luoghi comuni che ci contraddistinguono: è vero che gli svizzeri sono privi di humor? Che sono grandi lavoratori, perfetti organizzatori? Che sono menti quadrate? Pulitori di soldi sporchi? il tutto condito da tanta autoironia perché l’autoironia è quella cosa che t’insegna a buttarla sul ridere anziché buttarti a terra. A Biasca, alle ore 20.00, nella Sala conferenze Bibliomedia Svizzera italiana.

www.bibliomedia.ch

Giovedì 26 settembre 2019 I classici possono ancora cambiare il mondo?

È esattamente questa la domanda attorno alla quale ruoterà l’incontro tra Renato Martinoni e Alessandro Zaccuri. Renato Martinoni, professore emerito di Letteratura italiana all’Università di San Gallo, e Alessandro Zaccuri, giornalista, narratore e saggista, autore del libro “Come non letto. 10 classici più 1 che possono ancora cambiare il mondo”, discuteranno di questo. Di opere immortali, che hanno affascinato milioni di lettori e segnato la storia della cultura occidentale, e di come possano farci da bussola e aiutarci a leggere in modo diverso la realtà, per affrontare le sfide del tempo presente. Perché come diceva lo scrittore Italo Calvino, “un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire”. Alla Biblioteca Cantonale di Locarno alle 18.15.

www.sbt.ti.ch/bclo

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!