Mina, una nuova eroina per Maurizio De Giovanni

Pubblicità

Nuova eroina per Maurizio De Giovanni: Mina, dai Quartieri Spagnoli. Tutta da scoprire e conoscere.

Di

Si chiama Gelsomina Settembre, è assistente sociale nei Quartieri Spagnoli di Napoli, ha oltrepassato i 40 anni, un matrimonio fallito alle spalle e … due grandi problemi: la mamma con la quale convive è il primo, il seno prosperoso il secondo. Si chiama Gelsomina Settembre ma tutti la chiamano Mina, i lettori l’hanno conosciuta in due brevi racconti pubblicati nelle antologie Sellerio ed ora la possono ritrovare in un romanzo completo. Ancora per i tipi della casa editrice palermitana, nella collana resa famosa da Andrea Camilleri. Ed in merito, sempre in questo volumetto, non sono da perdere le pagine finali, i titoli di coda e/o ringraziamenti, con una dedica al «maestro» davvero toccante.

La storia. A Napoli si aggira un assassino seriale che ha la mania di firmare i suoi omicidi con delle rose a gambo lungo. Altro suo vezzo: colpisce con un’arma da museo, una vecchia Luger P108. Le sue vittime? Un avvocato, una casalinga, un musicista ed uno scenografo. Mina arriva sul «caso» in maniera fortuita, in realtà sta seguendo un’altra serie di brutti misfatti, alla sua professione più consoni: reiterati episodi di violenza domestica in una famiglia di emigranti, con annessi e connessi (mancanza di denuncia, occultamento di prove, riscontri camuffati, conflitti culturali, ecc. …).

Entro questi parametri si sviluppa una commedia che non disdegna il comico, che sa far riflettere e che intrattiene con intelligenza e sensibilità. Una commedia animata da altri personaggi intriganti. Come il dottore del consultorio, bello bellissimo, agli occhi di Mina uguale identico al suo eroe Robert Redford, qui declinato in plurime versioni e citato in tutta la sua cinematografia. Oppure il portinaio Rudy, che è convinto di assomigliare a Rodolfo Valentino e che è razzista a parole ma poi in realtà ha sempre il cuore in mano, con chiunque. Per tacere della mamma, dura ma anche macchietta («ma perché non vai a fare la zoccola invece del volontariato al consultorio ? Così ti metti a posto visto che un nuovo marito non lo troverai più»). Più che ad un giallo viene da pensare ad una commedia di De Filippo. Con uno specifico che rende unico Maurizio De Giovanni: il coinvolgimento della città, che diventa protagonista con i suoi colori, odori, ritmi, storie. Un romanzo che dapprima accarezza il lettore, poi lo stuzzica e infine lo trascina. Con le pagine che volano perché la scrittura dell’autore napoletano ha un respiro unico, speciale. 

E la componente noir? Potrebbe chiedere qualche lettore. C’è, c’è. Si pensi alla folgorante entrata in scena della bambina emigrante che si presenta al consultorio: «Mi chiamo Flor, ho undici anni, e sono qui perché penso che mio padre ammazzerà mia madre». E così, dopo il commissario Ricciardi (unico e irripetibile), i Bastardi di Pizzofalcone (sempre fantastici), Sara (che ha un suo grande perché) nel novero creativo di Maurizio De Giovanni si aggiunge Mina. Sarà la nuova eroina seriale? Qualcuno ne ha scritto e da Napoli non sono arrivate smentite. A noi lettori, felici, non resta che continuare a seguire. Perché, diciamolo, lui è un grande.

«Dodici rose a Settembre», 2019, di Maurizio De Giovanni, ed. Sellerio, pag. 272, Euro 14,00

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!