WikiTree, l’app ticinese che racconta la storia degli alberi

Di

Di alberi tagliati ci siamo occupati spesso, ultimamente. Pensiamo solo alla vicenda dei tigli tagliati-anzi-no sul Viale Stazione a Bellinzona (leggi qui), o dei cedri e altri alberi meno fortunati, fatti fuori sempre nella Capitale o a Lugano. (leggi qui)

Episodi che definivamo, senza equivoci, di “sega facile”, un colpo e via. Ma ci chiediamo: al di là delle legittime ragioni ambientaliste, sarebbe così facile tagliar via un albero se esso avesse un valore simbolico per molte persone, se ad esso fossero legate, una, dieci, cento storie da difendere dai colpi di accetta e motosega

Se lo è chiesto anche Chicca Pancaldi, esperta di produzioni televisive e cinematografiche nonchè nostra lettrice, e il risultato delle sue riflessioni è un progetto per un’app, WikiTree, che divenga la custode e il mezzo di diffusione delle storie legate ad ogni albero intorno a noi. Il concetto è semplice, come ci spiega Chicca, prendiamo ad esempio un albero nel boschetto di fronte casa: quante storie esistono, all’ombra delle sue foglie? C’è la signora che vive in fondo alla strada che ricorda con tenerezza il suo primo bacio sotto quei rami, c’è lo stimato manager che pensa  a quante volte da bambino si è arrampicato rischiando l’osso del collo, c’è la ragazza che si siede ogni giorno all’ombra portando il suo cagnolino a spasso.. Sarebbe davvero così facile tagliare un albero se si conoscesse questo immenso tesoro di ricordi e storie ad esso legato, il suo enorme valore affettivo 

Forse ci si penserebbe due volte prima di mettere mano alla sega, sapendo che insieme a quel tronco si tagliano via pezzi di cuore di persone..ed è questo il principio di WikiTree: mostrare tutto il mondo di storie collegate agli alberi delle nostre città in un’app per smartphone, su una mappa, e magari scoprirne di nuove tramite il contributo degli utenti che, riconosciuto quel tiglio sulla mappa, avranno un episodio da aggiungere, aumentando il valore simbolico e affettivo di quell’albero.

Un bel progetto, quello di Chicca Pancaldi, un’idea che va dritta al cuore contro il gelo delle decisioni urbanistiche, che mette al centro l’albero, ogni singolo albero come portatore di un tesoro, e non semplicemente un pezzo come un altro di arredo urbano da tagliar via quando non serve più. Un progetto che ha bisogno di un sostegno per la sua realizzazione: ad esso è infatti collegato un crowdfunding per coprire i costi di sviluppo dell’app, a cui si può contribuire dal sito ufficiale del progetto: https://wiki-tree.com.

Ci auguriamo che idee come WikiTree crescano rigogliose, per usare una metafora “forestale”, perché di alberi, soprattutto nel tempo in cui il global warming avanza, c’è bisogno, per proteggerci, per respirare. Per vivere

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!