Bignasca digrigna i denti per la Bosia

Di

Boris Bignasca è arrabbiato. La riduzione della pena di Lisa Bosia, questa cosa, lo ha mandato fuori dai gangheri, come se fossero questi i problemi del Ticino. Il rampollo della dinastia leghista ha decisamente in antipatia Lisa bosia e i suoi slanci di umanità.

Boris regala ai social tutto il suo amareggiato furore, si sente turlupinato, come cittadino e leghista:

“ Ditemi che leggo male le news: a forza di propaganda sinistroide, i giudici hanno ridotto la multa a Bosia Mirra!? Ospitare migranti illegali non è reato… “, ha scritto su Facebook. “Solo i ticinesi devono rispettare le regole in tutto e per tutto???”

Se Boris Bignasca pensa che i giudici in Ticino si facciano influenzare dalla “propaganda sinistroide” ha ben poca considerazione della magistratura. Ricordiamo che in appello Bosia Mirra ha visto ridursi la pena da 80 aliquote giornaliere a sole venti. (leggi qui sotto)

D’altra parte Boris è molto meno schifato dal sistema legale quando si tratta della sua deputata ed ex fiamma Sabrina Aldi, che si mette in luce soprattutto nella difesa di personaggi improponibili. Scrivevamo già un paio di anni fa:

“ (…)Allora cerchiamo di capire. Per la Lega i passatori sono degli esseri immondi (vedi Bosia Mirra) e dovrebbero essere messi tutti al gabbio. Però Sabrina Aldi, deputata leghista e avvocato, può difendere un passatore, un palestinese che si è cuccato dal giudice due anni e mezzo di galera e 8 di espulsione dalla Svizzera. La legge di tutti i paesi civili, non solo elvetica, stabilisce che chiunque ha diritto a un avvocato che lo difenda, anche i criminali stranieri. Per la Lega, questo non va bene, e infatti il Mattinonline titola: “Immigrazione uguale ricchezza, sì, per gli avvocati! Ecco quanto guadagna chi difende i criminali stranieri (che non pagano un franco)”.

Ma ancora recentemente la Aldi era assurta alla cronache per aver difeso la ditta Consonni, e facendo prosciogliere gli imputati per un vizio di forma. La Consonni era coinvolta in uno dei peggiori casi ticinesi di maledilizia. (leggi qui sotto)

Insomma, rabbia variabile per Boris. Cattivo chi aiuta dei migranti, buono chi invece difende personaggi accanto ai quali non ci sederemmo accanto nemmeno nella sala d’aspetto del dentista. Mettiti il cuore in pace, piccolo Boris, la legge è legge, anche quando non ti piace.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!