Gaszebo – Gli eventi in Ticino dall’8 al 14 Novembre

Di

“E’ giunta mezzanotte, si spengono i rumori, si spegne anche l’insegna di quell’ultimo caffè. Le strade son deserte, deserte e silenziose. Un’ultima carrozza cigolando se ne va!” Ecco. Se la malinconia dell’uomo in frack di Domenico Modugno è anche un po’ la vostra, qui per voi abbiamo da prescrivervi sette pilloline sette della felicità che fanno assolutamente al caso vostro. Andrete finalmente a letto sereni. Senza dover vagare spersi per la città, ben oltre la mezzanotte magari aspettando che spunti l’alba. Noi di GASzebo siam pronti a farvi da GPS e darvi la direzione, senza il rischio che finiate in qualche vicolo buio e cieco. Via tranquilli con le nostre illuminati segnalazioni d’agenda. E se casomai vi venisse voglia di contattarci… fatelo scrivendoci all’indirizzo email gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 8 novembre 2019 Il fondo del sacco al Teatro Sociale”

“Il fondo del sacco” di Plinio Martini è il libro più letto e amato da generazioni e generazioni di studenti ticinesi. A scommetterci, si andrebbe sul sicuro. Racconta la vita di Gori, un giovane della Val Bavona abbagliato come molti suoi coetanei all’inizio del secolo scorso dal sogno americano. Da qui la scelta di lasciare la vita di stenti e sacrifici per cercar fortuna in California. La storia è affidata a un’unica voce, quella di Gori, attraverso un parlato che recupera la cultura e la lingua della gente di paese. “Il fondo del sacco” è perciò un racconto d’emigrazione, ma anche di illusioni, false speranze e amarezze, di amore e dolori incancellabili. Un sacco pieno di fatiche da svuotare per liberarsene, forse, per continuare certamente in quella ricerca di sé, cominciata a vent’anni, con il primo viaggio da Cavergno alla California. “Il fondo del sacco” è però anche lo spettacolo che vede in scena Margherita Saltamacchia e Daniele Dell’Agnola alla fisarmonica e alle percussioni. In scena al Teatro Sociale di Bellinzona alle 20.45. A va specium!

www.teatrosociale.ch

Sabato 9 novembre 2019 Il Circo Knie a Bellinzona”

Fondato nel 1803 da Friedrich Knie, il Circo svizzero per eccellenza è da sempre un’impresa rigorosamente a conduzione familiare. Un’impresa che è anche uno dei circhi più vecchi e più prestigiosi d’Europa. Chi di voi, da piccolo, non ha ammirato uno degli spettacoli portati in scena nel corso degli anni dalla famiglia Knie? Ecco. E quest’anno, in occasione del centenario, la tournée 2019 non potrà che essere quella del giubileo, nel corso della quale verrà offerto all’immancabile pubblico di grandi e piccini uno spettacolare programma per festeggiare questo lusinghiero traguardo. Nella tournée saranno impegnati 230 collaboratori e 80 animali, oltre ai 350 animali presenti nello zoo itinerante. Perciò tutti sotto al tendone, alle 16.00, 20.00, nei pressi dell’Ex Campo Militare di Bellinzona.

www.knie.ch

Domenica 10 novembre 2019La casa di Bernarda Alba al Teatro Foce”

“La casa di Bernarda Alba”, l’opera teatrale di Federico García Lorca portata in scena al Teatro Foce di Lugano alle 20.30, è un’efficace metafora della Spagna rurale e patriarcale che stava per sprofondare nell’orrore della dittatura franchista. La casa, che fa da sfondo alla vicenda, è un universo concentrazionario in cui le donne che vi sono recluse hanno rinunciato alla propria libertà. Al centro della casa vi è Bernarda Alba, matriarca dal pugno di ferro. Ma chi è realmente il carceriere di questo microcosmo femminile? Nella lettura della Compagnia TeatrObliquo Ticino vittime e carnefici si alternano in un gioco di identificazioni incrociate che costituisce l’essenza del dramma. Le insegne del potere passano di mano in mano come testimoni di una staffetta e ci raccontano quanto la prigione abbia messo radici nell’animo di ciascuno dei protagonisti di questo dramma teatrale.

www.luganoeventi.ch

Lunedì 11 novembre 2019 “Tribute to Tom Jobim & João Gilberto a Bellinzona”

Il Jazz Cat Club di Ascona propone con una prima assoluta, un concerto extra muro alle 20.45 al Teatro Sociale di Bellinzona. A esibirsi il chitarrista brasiliano Luiz Meira, tra i migliori interpreti brasiliani di samba e bossanova, conosciuto per la sua lunga e privilegiata collaborazione con Gal Costa e con numerosi altri artisti brasiliani. Ad affiancarlo il sassofonista newyorkese di fama mondiale, Harry Allen, raffinatissimo interprete conosciuto per le sue impareggiabili interpretazioni degli “standard” ma capace anche di muoversi tra stili diversi, dal jazz tradizionale al bebop, passando per i grandi classici della musica brasiliana. In programma un omaggio alle due leggende Tom Jobim e João Gilberto, padri fondatori della bossanova, genere musicale che divenne popolarissimo a partire dalla metà degli anni Cinquanta, tanto è vero che brani come “Chega de Saudade” “Desafinado”, “Garota de Ipanema”, “Samba de uma nota só”, sono diventati veri e propri standard internazionali.

www.jazzcatclub.ch

Martedì 12 novembre 2019 “13° Rassegna Gastronomica sulla Carne di Capra

Con l’arrivo dell’autunno c’è anche il ritorno al piano degli animali che la primavera scorsa erano saliti sulle Alpi. Per gli allevatori di capre si tratta pure di eliminare gli animali giunti ormai a fine “carriera”. Ed è proprio per far conoscere la carne di capra e per fare meglio conoscere le diverse particolarità di questo prezioso animale, che la Fondazione Centro Capra, promuove pure quest’anno la sua Rassegna Gastronomica sulla carne di capra. Ad aderire all’iniziativa diversi ristoratori della Vallemaggia e del Locarnese che propongono menu accattivanti per valorizzare un prodotto indigeno che molti non hanno sicuramente mai assaggiato. In aggiunta alcuni ristoranti proporranno la Serata dei cicitt, presidio Slow Food, ovvero la tipica salsiccia lunga e sottile fatta esclusivamente con carne di capra della regione che ha trascorso il periodo estivo all’alpe.

www.invallemaggia.ch

Mercoledì 13 novembre 2019Concerto pour deux clowns al Teatro Dimitri”

Capolavoro del genere clown musicale, magistrale esercizio di stile, miglior spettacolo al Festival d’Avignone 2013: il concerto per due clown de Les Rois Vagabonds, veri e propri poeti in azione, è una cascata di risate e bellezza, di virtuosismi musicali e acrobatici. Ogni sera la storia d’amore fra pubblico e attori si rinnova: uno spettacolo che resta negli occhi e nel cuore, grazie a un linguaggio universale che conquista tutti, lasciandoli divertiti e meravigliati. Insomma la magia di uno spettacolo pensato per un pubblico di tutte le età con mimi, acrobati e musica classica. Da Vivaldi a Strauss, passando per Bach. Alle 20.30, al Teatro Dimitri di Verscio.

www.teatrodimitri.ch

Giovedì 14 novembre 2019 “Storie di migrazioni e ignoti orizzonti a Lottigna”

“La migrazione periodica di Quinto a metà del 1800 verso l’Uruguay”, sarà questo il tema al centro della conferenza della storica Gaia Castelli che ci porterà alla scoperta del nostro passato attraverso la realtà della vita valligiana di metà XIX secolo, molto più effervescente di quel che generalmente immaginiamo. Non mancheranno neppure le testimonianze di alcuni abitanti del comune alpino legate alla scelta drammatica e radicale di abbandonare la propria casa, i cari e tutto il mondo conosciuto per un salto verso un futuro ignoto in Uruguay, nella speranza di un destino migliore. Tutto ciò sarà raccontato e ripercorso attraverso un viaggio illustrato con documenti e immagini dell’epoca, sulle tracce di un’avventura per molto tempo persa nei ricordi. Alle 20.00, al Museo storico etnografico della Val di Blenio di Lottigna.

www.museodiblenio.vallediblenio.ch

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!