Gaszebo – Gli eventi in Ticino dal 6 al 12 dicembre

Di

Voglio una vita spericolata, voglio una vita come quelle dei film. Voglio una vita esagerata, voglio una vita come Steve McQueen. Voglio una vita, che non è mai tardi, di quelle che non dormi mai. Voglio una vita, la voglio piena di guai. E poi ci troveremo come le star, a bere del whisky al Roxy bar. Oppure non ci incontreremo mai, ognuno a rincorrere i suoi guai. Ognuno col suo viaggio. Ognuno diverso. E ognuno in fondo perso dentro i fatti suoi!”, così cantava qualche anno fa Vasco Rossi. Eccoci dunque al ventaglio di offerte targate GASzebo, tra le quali non mancheranno neppure le serate a tutta birra a suon di rock and roll! La nostra agenda settimanale vi propone come sempre una selezione di appuntamenti pensati per tenere a bada lo stress e trascorrere serenamente i prossimi sette giorni sette. E se casomai, vi venisse voglia di scriverci fatelo a gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 6 dicembre 2019 “Sophie Hunger al Foce”

Nell’ambito della rassegna musicale Raclette torna a Lugano Sophie Hunger. Da tempo sinonimo di un ibrido minimalista folk-jazz che la mette al passo con altri viaggiatori come Laura Marling e Feist. Ma essendosi recentemente trasferita a Berlino, ha scoperto la musica elettronica ed è diventata una frequentatrice del club di Berghain la domenica sera, sviluppando un interesse per i synth modulari, per i quali Berlino è una mecca. Le canzoni che ha scritto nel suo home studio (che sono state successivamente registrate con il produttore Dan Carey a Londra) la rendono orgogliosa. “Molecules” è il primo album di Sophie Hunger completamente in inglese ed è ciò che descrive come “minimal electronic folk”. Le sue qualità più interessanti – una delicatezza ingenua e un’oscurità solitaria contrastante – non sono cambiate. Trucchi familiari di stranezze da luna park permeano ancora la musica, richiamando alla mente Beth Orton e Regina Spektor. A partire dalle 21.30 allo Studio Foce di Lugano.

www.foce.ch

Sabato 7 dicembre 2019 “Gardi Hutter – La Sarta al LAC ”

La clownessa Gardi Hutter insieme a Michael Vogel (direttore artistico della Familie Flöz) hanno creato “La Sarta”, un pezzo teatrale sulla “Finitezza dell’essere” e “l’Infinito del Gioco”. Uno spettacolo al di fuori del tempo. Il suo mondo è il tavolo della sartoria. Sbirciando tra gli occhielli si intravvede la stoffa di mille racconti. Tra bambole di pezza e manichini danzanti, Gardi Hutter, cuce la trama dello spettacolo senza risparmiarci sforbiciate e cattiverie. Nella scatola da cucito si aprono abissi e con così tanti rocchetti, perfino il destino può perdere il filo. Alle 20.30, alla Sala Teatro del LAC.

www.luganoinscena.ch

Domenica 8 dicembre 2019 “Il Winnipeg al Teatro Paravento”

Correva l’anno 1939 quando il poeta cileno Pablo Neruda allestì una vecchia nave mercantile, il Winnipeg, per portare in salvo nella sua patria, alla fine della guerra civile spagnola, più di duemila persone. E, di quell’epopea, il nuovo lavoro della Compagnia Teatro Paravento vuole essere una sorta di “cronaca teatrale” che ne ripercorre i preparativi, il viaggio e l’arrivo in Sudamerica. Un Paese che all’epoca viveva una situazione di grande difficoltà economica a causa di un devastante terremoto che dietro di sé aveva lasciato solo distruzione e morte, mettendo in ginocchio la già fragile economia cilena. L’imbarco è alle 17.00 al Teatro Paravento di Locarno.

www.teatro-paravento.ch

Lunedì 9 dicembre 2019 “Villaggio di Natale a Lugano”

Quest’anno il “Villaggio di Natale” allestito in Piazza Manzoni sarà ancora più natalizio per via della presenza di tanti piccoli gnomi giunti in città per addobbare e preparare il Natale. Perciò sarà divertente andare alla ricerca degli gnomi nascosti tra le casette del mercatino, oppure sorprenderli mentre caricano i balocchi per i bambini, o assisterli mentre impastano i biscotti di natale, o cercarli nelle loro piccole dimore tra gli alberi. I più piccini potranno poi immergersi in uno spazio a loro dedicato a misura di… gnomo. E potranno imparare qualcosa in più sulla vita di queste insostituibili creature dei boschi!All’interno del villaggio gnomesco anche un caldo e magico chalet dove verranno organizzate tante divertenti attività per i più piccoli: lavoretti manuali, racconti e spettacoli di magia e musicali, l’angolo truccabimbi, golose merende e l’immancabile foto con Babbo Natale il ventiquattro di dicembre. Dalle 11.00 alle 19.00.

www.luganocittadelnatale.ch

Martedì 10 dicembre 2019 “Giornata internazionale dei Diritti Umani al Lux”

“Informati, indignati, agisci!” è questo il motto della serata con Giorgia Linardi (portavoce di Sea Watch in Italia), Lisa Bosia e Daniele Biella dedicata in particolare al ruolo cruciale dei volontari nell’accoglienza delle persone migranti. La discussione sarà preceduta dalla proiezione, in anteprima ticinese, del documentario svizzero “Volontaires”, della regista Chloé Seyssel che sarà presente in sala. Giorgia Linardi, nata e cresciuta a Como, non ha ancora trent’anni. Ha studiato Diritto internazionale a Ginevra, dove si è specializzata in “migrazioni internazionali” e ha conseguito un master per poi avvicinarsi a Sea Watch nel 2015 come volontaria. Dal 2018 è la portavoce dell’ONG in Italia. Con lei Lisa Bosia, in prima linea nella difesa dei diritti di rifugiati e migranti e la giornalista Daniele Biella che ha pubblicato i libri “Nawal, l’angelo dei profughi” e “Con altri occhi”. A partire dalle 19.30 al Cinema Lux Art House di Massagno.

www.festivaldirittiumani.ch

Mercoledì 11 dicembre 2019 “La Nespolata ad Acquarossa”

L’appuntamento da vedere, da ascoltare, da vivere e da gustare è al cinema Teatro Blenio di Acquarossa a partire dalle 20.30. Nel corso della serata verrà proiettato “Dolly”, il cortometraggio della regista Camille de Pietro. A La Chaux-de-Fonds tutti conoscono Dolly, attraverso la sua boutique di stilista o i molteplici progetti artistici. Dolly (Simonne Fankhauser, che ha legami di parentela in Valle) ci racconta la sua vita con magia e realismo. La protagonista e la regista saranno ovviamente presenti in sala. A seguire lettura e musica con “Bozzetto Bleniese”, squarci di vita bleniese di inizio ‘900 raccontati da un bracconiere malvagliese in prigione per una serie di multe di caccia a Lottigna, dove ha come vicina di cella una ladra arrestata alle Terme di Acquarossa. E per concludere, dulcis in fundo, castagne con contorno e nespole.

www.cinemablenio.vallediblenio.ch

Giovedì 12 dicembre 2019 “Concerto di Natale al Teatro del Gatto”

Il coro Monday Gospel, si esibirà ad Ascona. Quale modo migliore per entrare nello spirito del Natale. Nato nel 2007 e composto da cinquanta elementi, tutti con una grande passione per il canto e la musica Gospel. Una musica nata dalla sofferenza e dalla voglia di riscatto delle popolazioni africane ridotte in schiavitù nei secoli passati dai coloni degli Stati Uniti d’America. Ed è proprio con questo spirito che i membri del coro Monday vivono il canto. Lo fanno sperimentando la musica spiritual e gospel in tutta la sua energia e comunicatività realizzando così spettacoli in cui, il più delle volte, anche la platea diventa parte integrante dello spettacolo. Perciò siate pronti a mettervi in gioco! Il loro repertorio comprende anche brani tratti dai repertori rock e pop. L’appuntamento è al Teatro del Gatto di Ascona, alle 15.00.

www.ilgatto.ch

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!