Gesù, che videogame!

Pubblicità

Di

Il mio nome è Cristo. Gesù Cristo. Già. Vi siete mai chiesti come sarebbe stato nascere e crescere nella Palestina di duemila e rotti anni fa e magari chiamarvi proprio Gesù? Quel Gesù che ancora oggi ha una folta schiera di seguaci a lui devoti. Se state facendo di sì con la testa, la buona notizia è che esiste un videogioco per PC che fa al caso vostro. È uscito da poco e il titolo è emblematico: “I am Jesus Christ”. Sono Gesù Cristo. In pratica si tratta di una simulazione curata fin nei minimi dettagli della vita di nostro Signore che ne ripercorre passo passo le vicende terrene, e non, così come ci sono state narrate dai Vangeli del Nuovo Testamento.

Una storia avvincente, ambientata tra lande e deserti arabeggianti. Un videogame ricco di colpi di scena che attualizza la parabola terrena del figlio di Dio. Dal battesimo fino alla sua morte e oltre, con il livello finale e la conquista di punti bonus e la vita eterna ottenuti grazie alla resurrezione. Un gioco interattivo che ci conferma come ogni mezzo sia lecito per diffondere il messaggio di Dio e le gesta di un eroe senza tempo, o meglio sarebbe dire di un super-eroe barbuto e con un look da vero hippie, in grado di sconfigge i propri nemici con un’arma infallibile: l’amore o, addirittura, porgendo l’altra guancia. Uno capace, con la sola imposizione delle mani, di moltiplicare pani e pesci. Di tramutare in merlot nientemeno che l’acqua del rubinetto.

Ben trenta sono i miracoli che si potranno compiere indossando le vesti del Cristo, per mettere alla prova i vostri talenti da messia. Ma come per ogni avventura videoludica che si rispetti, non mancherà neppure il gran cattivone di turno. E così, nei panni dell’antagonista, avremo nientemeno che il diavolo tentatore. Uno che quando meno te lo aspetti, te lo ritrovi lì a cercare di sfidarti e sedurti. Ecco perché, voi, per acquisire bonus vita, dovrete rimboccarvi le maniche elargendo benedizioni e adoperandovi nel fare opere di bene a gogo. Insomma, avremo tutto quel che già sappiamo di Gesù, ma rielaborato in chiave interattiva. In modo che ognuno di noi potrà sperimentare con mano cosa significa mettere in piedi una religione, camminare sulle acque e portarsi appresso una croce lungo le non poche tappe di un calvario tutt’altro che scontato.

“I am Jesus Christ”, un videogioco che arriva dopo innumerevoli film, serie tivù e perfino alcuni cartoni animati incentrati tutti sulla figura e le gesta di Gesù. Narrazioni che tutte, ognuna a modo suo, cercano di tenere viva la fiammella di una fede che traballa, sbanda e non sempre riesce a intercettare le istanze del presente. Così, ecco che ci si prova, con un colpo al cerchio e un altro alla botte. Cercando di ridare, con una mano di vernice fresca, smalto e lucentezza alla figura di Gesù e al suo mito ormai millenario.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!