E i lombardi che vanno nei bordelli?

Di

Avevo giurato a me stesso che non parlavo più del virus. E tecnicamente non mi sono proprio mentito. Diciamo che il virus c’è ma non è il protagonista di questo articolo.

Protagonista è l’associazione AMICA di Arbedo-Castione e l’ex motel Castione, postribolo legale in terra sopracenerina.

Premetto che non conosco quelli dell’associazione AMICA *, un’associazione che si occupa in teoria e da anni, del miglioramento ambientale di Arbedo-Castione.

Anche se ci sfugge la relazione tra le prostitute e l’ambiente, riportiamo i fatti: AMICA chiede all’autorità comunale cosa intende fare col bordello di Arbedo-Castione. La casa chiusa è, come tutti sanno, frequentata in buona parte da uomini provenienti dalla vicina Lombardia. Lontani da occhi indiscreti, sfogano le loro turpi voglie con le ragazze residenti nell’ex motel.

AMICA si preoccupa. Insomma, tutti questi lombardi che vengono in visita trombereccia da noi non saranno contagiosi?

Allora, a parte la solita paranoia dell’untore, ricordiamo ad AMICA, che amichevole non sembra molto, che siamo circondati dalla Lombardia per una buona metà dei nostri confini (un altro quarto dal Piemonte). Che le frontiere sono solo geografiche, anche perché l’osmosi tra Ticino e Italia conta di decine di migliaia di passaggi giornalieri in una direzione o nell’altra e che il Ticino è un asse di transito internazionale che unisce l’Italia e il resto d’Europa.

Dunque, per quanto possiamo solidarizzare con gli abitanti di Arbedo-Castione, molto più preoccupati dovrebbero essere quelli di Chiasso o Mendrisio. Certo che un dubbio pernicioso sorge spontaneo. Qual è l’agire di un lombardo-tipo che va a prostitute in Ticino? Direi che va lì, fa quello che deve fare, al limite fa benzina a un distributore e poi torna a casa. Dunque il rischio per la popolazione mi sembra minimo, a meno che qualcuno non copuli con la stessa ragazza che ha prima giaciuto con un potenziale infetto.

Ma questo è impossibile, vero? Non vorrai mica che uno di Arbedo-Castione vada con le ragazze sotto l’uscio di casa? O no?

Boh. Comunque agli AMICA consigliamo di stare sereni e di seguire i consigli della autorità, e di non farsi più paranoie per un allegro lombardo ruzzantino, più di quante se ne facciano per un operaio frontaliero che gli mette le pezze d’asfalto sulla strada. Spesso i virus sono soprattutto nel nostro cervello, e non parlo dell’encefalopatia spongiforme…

*Associazione per il Miglioramento Ambientale di Castione

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!