Guerricciola tra UDC

Di

Una cosa interessante ha portato il coronavirus. Una specie di trasversalità apartitica. Nel senso che oggi il mondo si divide tra i panicari, o perlomeno coloro che insistono sulla gravità della malattia e sull’inettitudine delle autorità, e invece coloro che si fidano dei medici e della sanità e cazziano i primi perché fomentano l’allarme tra la popolazione.

È il caso di Tiziano Galeazzi, che pur non avendo posizioni estreme come Lorenzo Quadri, insiste nel prendersela con le autorità, insinua dubbi di presunti complotti per tenere all’oscuro i ticinese e via di seguito.

La cosa non sembra raccogliere molti consensi, almeno a vedere i commenti sotto i suoi post. Ma ciò che fa specie è vedere sia Lara Filippini, collega in Gran Consiglio di Galeazzi, spingerlo a più miti consigli:

“Dai, piantiamola…così si fomenta panico e basta! Esistono dei protocolli e funzionano, vedi il paziente zero che l’ha seguito! Piena fiducia nelle autorità e nel team di esperti.”

La Filippini non è sola. L’agire di Galeazzi sembra irritare anche Diego Baratti, responsabile della comunicazione e campaigner per i giovani UDC svizzeri. Baratti ci va giù ancora più duro della Filippini:

“Basta Tiziano! Il coronavirus è meno pericoloso di quanto i media vogliono farci credere! Per ora sono tutti anziani con problemi già presenti le vittime in Europa. Basta fomentare panico a fini elettorali!”

Insomma, stranamente, gli appelli alla responsabilità della politica, sono gradevolmente frequenti e molti lasciano perdere la casacca per riunirsi fiduciosi intorno all’autorità di cui sono rappresentanti. Altri (pochi) preferiscono l’altra via. Il che non vuol dire che non ci siano quelli che si preoccupano veramente, ma soprattutto Galeazzi, che è anche un ufficiale dell’esercito, dovrebbe sapere che gli uomini vanno rassicurati e non riempiti di dubbi e ansie.

Se però Galeazzi ha frequente dissenso sotto i suoi post, dobbiamo essere onesti, è perché non ha il ban facile come il collega Lorenzo Quadri, che dopo aver eliminato centinaia di oppositori e di persone non in accordo con lui, vive serenamente nella sua bolla di followers servili, complimentosi e sempre d’accordo con quello che dice (oltre che iracondi e razzisti).

Attento, Lorenzo, così facendo rischi di non vivere nel mondo reale. Se è vero che c’è tanta gente preoccupata e sull’orlo del panico, è anche vero che sempre più sorge la parte buona e ragionevole del Paese. Quella che alle angosce preferisce la scienza e le statistiche, perché loro non raccontano balle per tirare acqua al loro mulino.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!