Riget e Sirica nuovi presidenti PS 

Di

Il congresso del Ps svoltosi oggi al Lux di Massagno, e che vedeva confrontarsi per la copresidenza due coppie, Laura Riget e Fabrizio Sirica e Simona Buri ed Evaristo Roncelli, si è concluso con la vittoria dei primi due.

Con due terzi dei voti a favore, si è conclusa una votazione che seppur pregevole negli intenti, era senza storia. La coppia Riget, Sirica, da anni in vista e molto esposta, e che ha avuto modo di lavorare insieme sia nella GISO(la gioventù socialista) da cui provengono entrambi, sia attualmente nel PS, ha vinto a mani basse.

Il tentativo di Buri e Roncelli di spostare l’asse del partito sul Luganese è dunque fallito. La dirigenza attuale è infatti sopracenerina, essendo Riget del Bellinzonese e Sirica del Locarnese. La logica direbbe ora che in direzione, sia dato un certo spazio al Luganese,che dopo la fusione della grande Lugano tende un po’ a viaggiare su binari suoi, cosa comprensibile visto che Lugano detiene da sola poco meno di un quarto della popolazione ticinese.

La speranza invece è in un’unione ideale tra Sopraceneri, in sviluppo soprattutto per quanto riguarda Bellinzona, città che ha diversi progetti interessanti in ballo e Sottoceneri, dove Lugano subisce una certa decadenza dovuta ai commerci e all’assottigliamento degli attori della piazza finanziaria. Problemi diversi per regioni diverse, anche questo dovranno affrontare i due co-presidenti, in una sfida non certo facile nei prossimi anni.