Minotti il costruttore di strade

Di

Che i leghisti siano specialisti ad accaparrarsi meriti non loro è risaputo. Attendere in agguato come cuculi per poi piazzare il deretano nei nidi altrui è una pratica assai frequente.

Un pezzo sul Mattino della Domenica, in questi mesi foriero di fantastiche imprese leghiste, ci regala la perla del capo dicastero finanze di Bellinzona, Mauro Minotti, che scrive in merito alla Via Birreria, tra Carasso e Monte Carasso:

“…Da anni attesa e promessa ai Carassesi e non solo, è di recente iniziata la realizzazione di questa importante opera. La strada cantonale sulla sponda destra del fiume Ticino tra Carasso e Monte Carasso (via Birreria) non è più confacente alla funzione che esercita e deve essere adeguata alle necessità attuali che sono quelle di normalizzare il transito del traffico, sia veicolare che lento. Gli interventi previsti sono…” – e qui Minotti parte con una pletora di misure, dall’adeguamento della larghezza della strada, alla pavimentazione alle passerelle sul Ticino – “…Opere che permetteranno agli abitanti della sponda destra di raggiungere in bicicletta ogni quartiere oltre il fiume e di recarsi nel centro storico di Bellinzona in tutta tranquillità. Questi lavori, atti ad adeguare la rete stradale locale sono opportuni anche in ottica del nuovo semi-svincolo autostradale.

Un bel passo avanti per una mobilità lenta, sicura e sostenibile.”

Affascinante il fatto che il Minotti ci snoccioli tutti i miglioramenti stradali della Via Birreria. Il quieto e affidabile municipale leghista di Bellinzona conclude il panegirico sulle strade:

“…opere che permetteranno agli abitanti della sponda desttra di raggiungere iin bicicletta ogni quartiere oltre il fiume e di recarsi nel centro storico di bellinzona in tutta tranquillità. Questi lavori, atti ad adeguare la rete stradale sono opportuni anche nell’ottica del nuovo semisvincolo autostradale. Un bel passo avanti per una mobilità lenta, sicura e sostenibile.”

Ecco, bel passo, Minotti, ti ringraziamo di averci raccontato tutte queste cose, anche se non capiamo perché, visto che la strada è cantonale e non di competenza di Bellinzona (peraltro del dicastero territorio e mobilità) e che il semisvincolo è invece competenza dell’USTRA e dunque della Confederazione.

Ci sfugge il perché, dunque, Minotti sul Mattino racconti queste cose, come a far velatamente capire che un po’ il merito è anche suo.

Attendiamo prossima puntata dove Minotti ci racconta come ha costruito i castelli di Bellinzona per difenderci dai milanesi.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!