Quei moncherini per terra

Di

Tesoro, stasera devi tornare con il bus, nevica e preferisco non usare l’auto

Ma come, mi lasci qui a morire di freddo, che razza di mamma sei?”

La stessa di ieri, amore. Ciao, sto lavorando, non morirai, tranquilla…”

La ritrovo a casa viva, in ottimo stato, con il suo bel pigiamone di ciniglia con gli orsetti, attaccata al termosifone. La abbraccio tutta felice “ce l’hai fatta, sei tornata!” Non mi degna di uno sguardo, occhi sul termosifone, lapidaria: “vedi quei moncherini grigi per terra? Sono le mie dita dei piedi, corrosi dal gelo per colpa tua”. C’è una visione oggettiva e una soggettiva. Mia figlia ha scelto la seconda, quella a suo favore. 

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!