Una conferenza stampa al giorno…

Di

Quando tutto sarà finito mi mancherà, questo appuntamento quasi quotidiano con la conferenza stampa. Lo aspetto e quando finalmente vedo entrare il Consiglio di Stato con il medico cantonale, tutti composti nell’aula, mi rassereno. Loro iniziano a parlare, uno dopo l’altro ed io mi rilasso. Snocciolano cifre, regole, decreti. Io li ascolto seduta sul divano, giochicchio con il cellulare, azzero il cervello e mi tranquillizzo. E’ un momento magico, come se fossero lì per me, a dirmi “stai serena, ci pensiamo noi”.

Ecco, dovrebbero continuare anche dopo. Una conferenza stampa al giorno giusto per informarci anche delle cose più assurde: “Zali oggi era un po’ costipato, il medico cantonale ha proposto una cura breve ma efficace, la curva della costipazione dovrebbe rallentare già a partire da domani. Gobbi ha finalmente cambiato le gomme dell’auto. Abbiamo raddoppiato gli stipendi agli infermieri. Vitta ha comprato una nuova cravatta. Abbiamo varato un nuovo piano Marshall per l’economia verde. Diamo ora spazio alle domande”. 

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!