Bambini nei lager greci, la Svizzera è sorda

Bambini non accompagnati accampati nei lager greci: la Svizzera fa orecchie da mercante!
Lo scorso 29 aprile il Comitato “Protezione per i bambini in fuga” depositava al Consiglio federale una petizione sottoscritta da oltre 10mila persone e che chiedeva di accogliere in Svizzera 200 bambini e minorenni non accompagnati, accampati nei lager delle isole greche, in condizioni di estrema indigenza. La risposta appena giunta è stata accolta con scontento e delusione dal Comitato: il governo svizzero precisa che sta aprendo le porte sin da metà maggio a 23 bambini che hanno legami familiari nel nostro paese, ma soltanto a loro.