Ma chi si fila Bora Bora

Di

Quest’anno andrò a Corcapolo. O Corippo, oppure le gole della Breggia, il parco botanico del Gamborogno o una passeggiata nella valle Leventina con una visita al caseificio del Gottardo. O, meglio ancora, tutto insieme, pernottando nelle strutture alberghiere del nostro cantone. Non so ancora cosa farò, troppe idee, ma di certo rimarrò in Ticino. E questo anche grazie all’iniziativa “Vivi il tuo Ticino” (promossa dal Dfe, da Ticino Turismo e Banca Stato): buoni sconto offerti a noi residenti per trascorrere le vacanze a casa. Uno degli effetti positivi del coronavirus è accorgersi finalmente dei piccoli gioielli che abbiamo sotto il naso, senza necessariamente ambire al diamante da tremila carati di Bora Bora. Ripartiamo da qui.