Mi manca

Di

Avevo voglia di parlare con te

Non so nemmeno per dirti cosa

Avevo voglia di giocare con te

A chi sputa più lontano…

Non sai che voglia di giocare che ho

Poi sprofondare nell’erba più alta

Tornare a casa sporco di prato

Ah che noia essere grandi

Andare ai compleanni e parlare

Di soldi e dei figli degli altri

Ah è tardi e devo già andare…”

E’ una canzone di Bugo, tenera, dolce, piena di quella nostalgia bella di quando eri bambina e le uniche preoccupazioni erano mangiare e divertirsi, solo divertirsi. E poi la sera andare a letto e crollare, anche se in realtà non volevi dormire “Mamma dai fammi stare alzata ancora un po’”. Ma poi toccavi il letto e dormivi tutta notte. Era spensieratezza pura, niente di più. “Mi manca” è il titolo della canzone. E mi ritrovo con una malinconia struggente a pensare che sì, mi manca quel tempo, mi manco io, mi manchi tu. 

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!