USI e razzismo? “Non siamo stati noi!”

Di

Una gentile collaboratrice dell’USI ci scrive una nota in merito al nostro articolo di critica sul questionario inviato a dei docenti in cui appariva in una domanda il termine “Razza/etnia” . L’USI spiega le sue ragioni.

“Visto che (concordiamo con l’attacco del vostro articolo) le parole sono importanti, scrivo anche a voi la presa di posizione USI relativa a questa pagina:

E allega una presa di posizione del rettore, il professor Boas Erez:

Abbiamo verificato e l’USI non ha autorizzato la diffusione di questo sondaggio, né collabora allo studio. Da quanto abbiamo potuto appurare il link al sondaggio è stato inoltrato a titolo personale da un collaboratore del DECS che ci risulta essere anche uno studente dottorale esterno dell’USI e che non ha un contratto di lavoro con noi. L’afferenza al Laboratorio dell’USI, non esistendo alcun coinvolgimento istituzionale nello studio, non andava indicata nella firma di posta elettronica: abbiamo contattato la persona in questione, che per sua stessa dichiarazione ha detto di aver diffuso lo studio “a titolo personale”.

Dunque siamo rasserenati, all’USI non sono così praticoni e possiamo dormire sonni tranquilli, a spedire il contestato studio non è stata l’USI, né l’USI collabora a suddetto studio.

Meglio così, fa piecere sapere che anche alla nostra università concordano che le parole sono importanti, soprattutto per un ateneo.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!