Piantiamola di fare i calimeri

Di

Ieri il Belgio ha infilato il Ticino nella lista arancione, quella soggetta a quarantena, il resto della Svizzera no. Si è trattato ovviamente di un errore, risolto in poche ore, dopodiché siamo ritornati tutti verdi, proprio come i nostri compatrioti. Ma queste ore sono bastate per scatenare commenti più o meno pesanti sui poveri belgi e sulle nostre istituzioni.

E per l’ennesima volta mi chiedo, ma porca miseria, è mai possibile che viviamo sempre tutto come un attacco personale? Noi poveri ticinesi, trattati male da tutti, sempre pronti a sfoderare le spade contro il potenziale nemico.

Scrolliamoci da dosso quest’aria da piccoli Calimeri e proviamo per una volta a non considerarci sempre la pecora nera della famiglia. Forse così la vita ci sorriderà di più. 

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!