Crescere figli rispettosi delle donne

Di

Contro la violenza: come educare figli maschi rispettosi delle donne.

La violenza contro le donne è dovuta dall’incapacità totale di gestire le proprie reazioni emotive, volontà di possesso e di dominio assoluto, come se i corpi fossero una proprietà privata e potessero essere resi in schiavitù perpetua.

È necessario quindi crescere i figli, fin da piccoli, insegnando loro come gestire i loro rapporti con le donne.

1. Dare l’esempio: un padre e una madre che si trattano con amore, collaborano in casa alla pari, senza svilirsi l’un con l’altra, anche se separati, creerà le basi per una persona equilibrata, che sappia rapportarsi con il prossimo, in particolar modo con la compagna.

2. Insegnare che la donna non è inferiore rispetto all’uomo, ma che, come ogni essere umano, deve essere rispettata. Deve essere libera di scegliere ciò che vuole, come vestirsi, dove andare, cosa fare e soprattutto chi vuole amare.

3. Liberare i maschi dall’idea tossica di “macho”, un uomo forte, che può (spesso scambiato con deve) fare tutto ciò che vuole e soprattutto avere tutte le donne che vuole. Questo può portare a rendere il rifiuto da parte di una donna di un vero affronto al suo ego, mentre dovrebbe essere accettato come una possibilità normale.

4. Crescere figli autonomi e responsabili, non bambini annoiati da tutto, con la vita facile e le difficoltà azzerate. Una persona viziata, spesso, mette il proprio appagamento prima di tutto, anche a discapito del rispetto altrui.

5. Aiutarli a litigare bene. La carenza conflittuale è l’incapacità di affrontare e gestire le difficoltà relazionali quando nascono. Agli uomini violenti nessuno ha insegnato a discutere con equilibrio. Si deve insegnare ad ascoltare l’opinione degli altri, affrontare le divergenze, tollerare un’opposizione alla propria volontà. Senza queste capacità, non si è in grado di relazionarsi nelle situazioni critiche e si esplode, con rabbia e violenza.

Un uomo cresciuto nel rispetto delle regole, nella soddisfazione dell’autonomia, nella consapevolezza del valore delle donne, nell’accettazione del rifiuto e nel riconoscimento delle ragioni altrui, difficilmente sarà violento con una donna.

Fermiamo la violenza partendo dai nostri figli.

Dalla Pagina Facebook IHaveAVoice

Unite si può!

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!