Morricone e il mestiere del compositore

Di

Questa lunga esplorazione, questa lunga riflessione, a questo punto della mia vita è stata importante e persino necessaria. Entrare in contatto con i ricordi non significa solamente malinconia di qualcosa che sfugge via come il tempo, ma anche guardare avanti, capire che ci sono ancora, e chissà quanto ancora può succedere.

È quanto si legge nella prefazione del libro biografico “Inseguendo quel suono – La mia musica, la mia vita” che è il frutto degli incontri avvenuti nel corso degli anni tra il maestro Ennio Morricone e il giovane compositore Alessandro De Rosa. Un incontro e una frequentazione che hanno segnato la vita e le scelte di quest’ultimo.

Alessandro De Rosa ha avuto la fortuna di confrontarsi con uno dei compositori più importanti dell’ultimo secolo e forse della storia della musica. Un uomo umile, eppure dall’immenso talento, che preferiva stare vicino alla famiglia, accanto alla moglie nella sua Roma, invece che celebrare i suoi successi. Un genio in grado di affascinare tutto il mondo con la sua musica e di lasciarci anche qualche prezioso insegnamento.

Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!