Campione alle urne: “Far rinascere il paese”

Di

Dopo oltre due anni di commissariamento, Campione d’Italia sta per avere una sua amministrazione. Sono due le liste candidate per le elezioni municipali di domenica e lunedì, elezioni che dovrebbero anche dare il via alla rinascita dell’enclave duramente colpita dalla chiusura del Casinò nel luglio del 2018.

Ne abbiamo parlato con Paolo Bortoluzzi, candidato per il Consiglio comunale della lista civica “Campione Rinasce”. Ex dipendente della casa di gioco, sindacalista, Paolo Bortoluzzi è stato anche uno dei pilastri del presidio che, durante mesi, ha sostato davanti al Casinò per chiederne la riapertura. 

“Bisogna rifondare questo paese”

“La sentenza della Corte di cassazione che dovrà decidere in merito alla riapertura del casino è attesa per il 3 novembre” ci dice, “ma indipendentemente da questa decisione di giustizia, ritengo che il Casinò va riaperto al più presto tramite un risanamento aziendale, un concordato ad esempio. È ovvio” aggiunge, “che la riapertura non sarà facile in quanto tutta la vicenda è molto ingarbugliata, ma bisogna rifondare questo paese e cercare di coprire i debiti.”

Assieme a “Campione Rinasce” che propone come sindaco il commercialista Roberto Canesi e oltre a Paolo Bortoluzzi altri nove candidati per il Consiglio comunale, si presenta la lista “Campione 2.0” per la quale si candida come sindaco l’avvocato Simone Verda accanto a dieci candidati per il Consiglio comunale.

Il Consiglio comunale di Campione sarà quindi composto da dieci consiglieri – sei di maggioranza e quattro di minoranza – mentre sarà eletto sindaco il candidato che avrà ottenuto il maggior numero di voti. Sia Roberto Canesi che Simone Verda erano già stati membri di precedenti legislature, Canesi nella prima giunta della sindaca Piccaluga (2007-2012) mentre Verda aveva ricoperto la carica di vicesindaco nella penultima giunta Salmoiraghi. Per tutti e due dirigere l’enclave rappresenta “una grande sfida”, ma se Roberto Canesi ritiene “indispensabile”, oltre ad una riapertura del casinò, puntare anche sul turismo, il commercio e il terziario, Simone Verda da canto suo crede nella valorizzazione del territorio, nella ricerca di investitori e la realizzazione di grandi progetti. 

Grandi progetti alberghieri

“Per Campione si è parlato di grandi progetti alberghieri di lusso, lo ha fatto un immobiliarista italiano residente a Lugano” spiega Paolo Bortoluzzi, “ma noi di “Campione Rinasce” riteniamo che il casinò sia basilare per l’enclave, per rispondere alle esigenze della popolazione, fa parte della sua storia. Puntiamo perciò ad una riapertura dimensionata, equilibrata poiché da lì partiranno le risorse per rialzare l’economia e trovare nuovi investitori onde valorizzare l’immobile che è abbastanza grande per essere anche adibito ad albergo, ad esempio. “

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!