Elena, transessuale, legge le offese ricevute

Di

“Ma se rimanevi uomo non era meglio?” , “Non diventi donna solo perchè ti hanno castrato”. Queste e altre le offese che Elena Sofia, una donna transessuale, riceve da sempre nella sua vita. Dopo il caso di Ciro e della sua fidanzata Maria Paola, uccisa dal fratello a causa della loro relazione, ha deciso di leggerle pubblicamente in segno di solidarietà e vicinanza e come protesta verso una società sempre più violenta verso i transessuali.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!