Il sesso al tempo del Covid

Di

Il virus ha cambiato la nostra quotidianità, il nostro modo di lavorare, gli spostamenti, i contatti interpersonali, le abitudini igieniche. E inevitabilmente ha influito anche sulla nostra vita sessuale. E il sesso, lo sappiamo, è una parte importante della vita di ognuno di noi.

Ma com’è cambiata la nostra sessualità, confrontata con la pandemia e il pericolo del contagio, di un male subdolo, di un nemico invisibile? L’invito a restare a casa il più possibile e ridurre al minimo i contatti con gli altri per contenere la diffusione del Covid non ha risparmiato neppure la sfera sessuale.

E a proposito di fantasie, il libro a cura di Filippo Tuena intitolato “L’ultimo sesso, ai tempi della peste” raccoglie più di cinquanta racconti (per altrettanti autori), ognuno dei quali risponde alla domanda: come è, o potrebbe essere, l’ultimo sesso prima della fine.

Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!