Nero è il colore, negro la razza

Di

Fausto Leali ha vomitato un’altra perla di saggezza, durante il grande fratello VIP. Dopo la prima “Mussolini ha fatto cose buone, Hitler era suo fan”, ha spiegato al fratello di Balotelli, di pelle nera, di poter usare con tranquillità la parola negro perché: “Nero è il colore, negro la razza”, poco importa se offende chi lo ascolta, poco importa se chi si sente additare negro lo vive da sempre come un insultoPer Fausto Leali è normale: “Nero è il colore, negro la razza”. Il problema non è Fausto Leali, un uomo con una gran voce e un cervello piccolo, il problema è il messaggio che questi programmi fanno passare.Trasmissioni leggere come queste hanno spesso più influenza di un telegiornale e vidimano parole che non dovrebbero più esistere. “Negro” come  “frocio”, “storpio”, “mongolo” sono spesso parole dette con leggerezza, tra una chiacchiera e l’altra, ma possono ferire e pure tanto. Le parole sono importanti sempre, anche in un programma senza contenuti come il grande fratello VIP.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!