Bocca di Rosa

Pubblicità

Di

La chiamavano bocca di rosa, metteva l’amore, metteva l’amore, la chiamavano Bocca di Rosa metteva l’amore in ogni cosa”.

E’ una bellissima canzone di De André che parla di prostitute. Bocca di Rosa era particolare, sembrava a lei piacesse farlo. Non per tutte è così, per tante è solo lavoro e nemmeno di quello gratificante. Il Covid-19 ha stroncato il business delle prostitute, ma non la voglia di sesso dei clienti. E le prostitute devono adattarsi: escono dai locali erotici e si rintanano negli appartamenti, per continuare a soddisfare in modo più anonimo le  voglie dei clienti e tirare a campare. Chiudere i locali erotici era una misura corretta? Forse sì, ma chi pagherà di più saranno sempre loro, le prostitute, a rischio coronavirus, povertà e sicurezza.

Ed io? Beh io in un mondo ideale vorrei potessero svolgere il loro lavoro con chi vogliono. Vorrei potessero scegliere: oggi sì, domani no, questo mi piace, questo no, qui mi faccio pagare. Vorrei essere lì, alla stazione successiva “a mandare un bacio, gettare un fiore

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!