Iris Canonica e il suo lockdown

Di

E’ diventata una piacevole consuetudine: la domenica mattina sorseggio il mio caffè, più di uno in realtà, e sfoglio il mattino online. So che troverò qualche notiziola divertente, qualche battuta sagace. Questa volta mi ha colpito l’articolo di Iris Canonica, una sua tesi per cui un eventuale lockdown non è nemmeno da prendere in considerazione, perché, a suo dire, sarebbe il colpo di grazia per l’economia ticinese.

Ora Iris, mi hai fatto proprio sorridere. Bello vedere che c’è ancora qualcuno con le tue certezze. Non so se te ne rendi conto, ma il virus non ascolta te, gironzola nel mondo a suo piacimento e si propaga dove e come può. I Consiglieri di Stato, due dei quali della tua parrocchia, prendono decisioni basandosi sulla situazione attuale e sulla possibile evoluzione del virus che, per inciso, dipende molto dalla responsabilità di tutti noi. Se il governo opterà per un secondo lockdown tu dovrai accettarlo e fare buon viso a cattiva sorte. Punto. Per cui Iris, rilassati, vieni qui, beviamoci un caffè e leggiamo insieme un altro articolo spassoso. E’ di un certo Lorenzo, Quadri, lo conosci?

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!