Le 8 sfumature dell’arcobaleno: l’orientamento sessuale

Di

La bandiera arcobaleno viene associata alla comunità LGBTQI+, la prima bandiera aveva 8 colori.

Oggi, 11 ottobre, è il Coming Out Day e in onore di questa data vorrei far luce, in questo e in successivi articoli, su otto temi che mi stanno a cuore. Il primo è l’orientamento sessuale, definito da ciò che ci produce desiderio sessuale. Anche il non provare attrazione sessuale è un orientamento.

L’ orientamento si definisce sulla base di ciò che provoca del desiderio sessuale. Spesso viene confuso con l’identità di genere, gli attributi sessuali o il ruolo di genere. Ad esempio: se un uomo (inteso con attributi sessuali maschili) usa una borsetta non significa che si senta donna (identità di genere), non significa nemmeno che sia omosessuale (orientamento sessuale), questa persona non sta aderendo al ruolo di genere maschile.

Nello specifico il ruolo di genere sono tutte quelle norme e comportamenti che vengono attribuiti socialmente agli uomini e alle donne, è importante ricordarsi che questa lista di comportamenti sono determinati dalla società e quindi possono cambiare a seconda della cultura e del tempo. Un uomo che si reca dall’estetista o che usa il mascara non è sinonimo di omosessualità, così come non lo è una donna che usa felpe larghe e taglia i capelli corti. Mia nonna mi raccontava che ai suoi tempi fumare nei bar era una cosa per soli uomini, questo mi fa davvero riflettere rispetto a tutto ciò che diamo per scontato.

Una forma di orientamento sessuale poco conosciuta è l’assessualità e credo che sia importante parlarne per renderci attenti rispetto a un luogo comune che impregna la nostra società: il sesso è bello e piace a tutti.

Le persone asessuali mettono in crisi un sistema sociale basato sulla sessualizzazione dei prodotti nelle pubblicità. Sono la voce fuori dal coro nelle chiacchiere da bar dove se hai fatto le ore piccole allora “ci hai dato dentro”.

Esistono nello spettro dell’assessualità persone che non nutrono interesse nel sesso (Sex-repulsed), persone che nei confronti della sessualità sono indifferenti (Sex-indifferent) e delle persone interessate al sesso (Sex-favourable).

Facciamo un esempio, siamo al bar con gli amici e si sta parlando delle diverse esperienze sessuali con toni coloriti e divertiti. Coloro che si identificano come Sex-repulsed potrebbero scegliere di lasciare il gruppo di amici per recarsi altrove, le persone sex-indifferent potrebbero restare nel gruppo scegliendo di non giocare, mentre le sex-favourable potrebbero scegliere anche di partecipare… in tutti i casi però non sono interessate a quel tipo di discorsi per quanto coloriti e succulenti.

È importante ricordarsi che esistono degli orientamenti sessuali diversi dai nostri e spesso rischiamo di cadere in luoghi comuni come ad esempio dire che nelle coppie lesbiche vi è sempre una donna che è “maschiaccio” o chiedere alla nuova collega: “e tu, hai il fidanzato?”.

L’orientamento sessuale non è qualcosa che noi possiamo intuire “da fuori”, se ci mettiamo ad etichettare le persone a seconda del loro aspetto o del loro comportamento questo ha a che vedere con la normale necessità della mente umana di categorizzare la realtà che ci circonda per dare senso al mondo, il cervello umano funziona così. La nostra mente è meravigliosa ma dobbiamo ricordarci che questo meccanismo ci può portare a conclusioni affrettate, irremovibili giudizi elaborati su dati approssimativi.

Interessarsi morbosamente rispetto a cosa fanno gli altri nella loro intimità o dare per scontato che le nostre preferenze siano universali può creare disagio e un senso di non accettazione per molte persone che sono al nostro fianco, a cui teniamo eppure in modo implicito gli neghiamo la possibilità di esprimersi.

Se restiamo aperti, non escludiamo nessuna possibilità, ci mettiamo in una posizione di ascolto, interesse ed empatia il mondo si manifesterà a noi in tutta la propria meravigliosa diversità.

Siate coraggiosi, siate in grado di accogliere l’altro, siate voi stessi.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!