Manuel, senzatetto perchè gay

Di

Manuel Croce è un ragazzo siciliano, di Monreale nel Palermitano, e deve rifugiarsi la sera in un centro di accoglienza per senza tetto. La sua colpa? Essere omosessuale. È stato infatti cacciato di casa dai suoi genitori dopo aver rivelato la propria omosessualità con parole che fanno male e rabbia insieme: “Ti abbiamo fatto maschio e come tale devi comportarti se ci tieni a stare nella casa di mia proprietà”. Ora rivolge un appello al parlamento italiano per l’approvazione di una legge che tuteli le vittime di omofobia.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!