Pellegrini e l’odio per gli omosessuali

Il polverone sollevato dall’interpellanza di Edo Pellegrini e di Roberta Soldati, in cui i due si lagnavano per le turbe psichiche di una classe di prima elementare, che a sentire loro sarebbe stata psicologicamente devastata dalla presenza di un bambino che voleva essere trattato come una bambina, non accenna a placarsi.