Tuto Rossi, un lord inglese

Di

Ma Lelia Guscio e Tuto Rossi? I due non se le mandano a dire. Questo è certo. Almeno non in Facebook dove il consigliere comunale bellinzonese, con la sua proverbiale ironia da milord educato in un college londinese a due passi dal Tamigi se n’è uscito facendo presente al suo gatto che se non si fosse comportato bene sarebbe finito dritto dritto alla casa anziani di Sementina.

Così, di fronte alla grevità di una simile battuta da bar, di uno di quelli dove forse si riesce a ridere perfino dei 21 morti causati dal Covid nella struttura di Sementina, la sua capogruppo Lelia Guscio lo ha richiamato all’ordine, non senza una velata minaccia: “Ritengo le tue esternazioni fuori luogo. Quella del gatto è a dir poco patetica. Vedi tu se vorrai ancora far parte del mio gruppo”. Un rimprovero il cui unico effetto è stato quello di vedersi rispondere con un secco “bevi meno” e una domanda provocatoria a mo’ di ciliegina sulla torta: “Partecipare alle riunioni di gruppo, alle quali non sei mai presente?”

Giusto per capirci mancava solo il lancio di piatti, bicchieri e coltelli e poi il battibecco tra i due non avrebbe avuto nulla da invidiare alla storia raccontata nel film “La guerra dei Roses”. Quando si dice che in Ticino non succede mai niente…

Ascolta il PodGAS, il podcast di GAS.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!