La partita del piccolo Donald

Di

Il piccolo Donald adora il gioco della dama. Non conosce tutte le regole, in fondo è ancora piccolo lui, ha tempo per imparare. Ma Donald non molla e gioca. E spesso vince, quasi sempre a dire la verità. Oggi però il piccolo Joe, di qualche anno più grande di lui gli sta mettendo i bastoni fra le ruote. “E’ bravo questo stronzetto”, pensa Donald, sempre più rosso di stizza. Donald però non è uno che molla, combatte fino alla fine. Mentre Joe fresco e divertito continua a mangiargli una pedina dietro l’altra. A Donald è rimasta una sola pedina nera in mezzo alla scacchiera. Me lo vedo, il piccolo Donald: gli occhi sempre più piccoli, la faccia sempre più gonfia dalla rabbia, con una manata butta in aria tutto e urla al mondo: “Ho vinto io!”. Joe guarda le pedine a terra, si abbassa e le raccoglie lentamente, un sorriso tranquillo sulle labbra: “Sì Donald, è vero, hai proprio vinto tu”. 

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!